Golfo Aranci, tra pesce fresco e alberi di fico: una vacanze gastronomica

Definire la Sardegna un Paradiso in terra è descrive come realmente è una terra millenaria, tra le più gettonate da vacanzieri italiani ed esteri. Sono tante le attrattive dell’Isola e non soltanto il mare. Uno dei centri da mettere in lista è Golfo Aranci, come suggerito dal tour operator alltours.it.

Alla scoperta del promontorio di Capo Figari

Golfo Aranci ha assunto rilevanza strategia divenendo prima scalo via mare per le merci e poi dalla metà del secolo scorso approdo per il servizio dei traghetti delle FS con il trasporto di passeggeri e automobili. Il secondo accesso della Gallura sul mare, grazie alla rotta di navigazione, ha avuto un forte impulso al turismo.

Mediante offerte vacanze in Sardegna, come i pacchetti proposti da AllTours.it, si ha la possibilità di accedere alla promozione estate 2017 nave gratis con un ulteriore vantaggio per il vacanziero. La Sardegna è ben collegata all’Italia via mare, ma anche via cielo con diversi voli giornalieri, più frequenti nel periodo estivo.

Golfo Aranci

Golfo Aranci e le sue bellezze

Il centro turistico di Golfo Aranci vanta un mare cristallino, una spiaggia splendida e super attrezzata, strutture ricettive di qualità, ma anche tanto altro da scoprire. Qui nel tempo sono giunti diversi pescatori da Ponza per via dell’abbondanza di pesci nei fondali marini.

Gustare pesce fresco, appena pescato, sapientemente cucinato nei diversi locali caratteristici del promontorio di Capo Figari, è una delle opportunità per il turista amante della buona cucina regionale italiana.

Golfo Aranci era anticamente chiamato Figari per la presenza di tanti alberi da fico, una delle prelibatezze di questa terra, da gustare in tutte le proposte dei maestri della gastronomia gallurese. I fichi sono un alimento sano e gustoso, un vero toccasana, una delizia per il palato.

L’attuale nome Golfo Aranci gli è stato attribuito dalla spiaggia Sos Aranzos, una delle più suggestive della Cala di Sassari, che ha sostituito la denominazione gulfu di li ranci (i granchi), come si può leggere in alcune mappe. Qui sarebbe naufragata una nave piena di arance. Ma questa storia fa parte del mito!

Le spiagge presentano sabbia finissima e bianca. Ce ne sono ben 24, tutte facilmente accessibili, alcune a ridosso del centro abitato.

Golfo Aranci è un borgo di pescatori e se li si vuole vedere all’opera si può percorrere la strada che porta alla fine del centro cittadino. Nel borgo dei pescatori ci sono pescherie e casette colorate. Il pesce fresco non manca mai e si può comprare tutto l’anno.

Chi non vuole rinunciare agli acquisti in vacanza, può percorrere via Libertà dove sono presenti negozi di prodotti tipici e botteghe artigiane.

Gli amanti della natura possono fare sport nautici, dedicarsi al trekking, provare l’esperienza dell’immersione subacquea nelle cristalline acque sarde.

9 su 10 da parte di 34 recensori Golfo Aranci, tra pesce fresco e alberi di fico: una vacanze gastronomica Golfo Aranci, tra pesce fresco e alberi di fico: una vacanze gastronomica ultima modifica: 2017-06-05T00:11:34+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook2Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento