Antonello Mesina si nascondeva nella foresta Montes di Orgosolo

Antonello Mesina era nascosto da un anno nel cuore della Barbagia ed era ricercato dalla Polizia per la tentata rapina al portavalori con sequestro di persona del dicembre del 2015.

PoliziaIl latitante di 26 anni, nipote della primula rossa del banditismo sardo, Graziano Mesina, si è consegnato agli investigatori della Squadra mobile di Cagliari. Gli agenti e il dirigente Marco Basile sono andati a prenderlo ad Orgosolo e gli hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare con le accuse di associazione a delinquere finalizzata alle rapine e ai reati predatori. Antonello Mesina era sfuggito alla cattura nel dicembre del 2016, quando scattò l’operazione contro la banda dei portavalori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Antonello Mesina si nascondeva nella foresta Montes di Orgosolo Antonello Mesina si nascondeva nella foresta Montes di Orgosolo ultima modifica: 2017-05-29T19:48:16+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento