Leevia: la prima piattaforma italiana per la creazione di concorsi a premi online

Leevia nasce nel 2013 all’interno di InnovAction Lab, vincendo il primo premio come migliore idea imprenditoriale. Nata come startup dall’idea di Francesco Mancino, Diego Durante e Piero Borgo, alla data del suo quarto compleanno è diventata un’azienda solida che conta ben 11 dipendenti.

Cos’è Leevia?

Leevia è una piattaforma italiana per la creazione ed il lancio di concorsi a premi online, che nel corso degli anni ha aumentato notevolmente la sua suite di prodotti. Nata principalmente per la creazione di fotocontest, ad oggi è possibile la creazione di diverse tipologie di contest online: Sondaggi, Instant Win, Indovina e Vinci e Foto Frame sono i prodotti attualmente disponibili. Tutti integrati con i principali Social Network.
In programma c’è anche la creazione di un prodotto dedicato ai video contest, sul quale gli sviluppatori sono già al lavoro.

Perché lanciare un concorso a premi online?

I concorsi a premi esistono da ben prima dell’avvento del web e dei social network. Ad oggi, in un’era in cui una buona comunicazione digitale è diventata fondamentale per distinguersi dai competitor, è necessario studiare e sperimentare strategie sempre nuove per la fidelizzazione del consumatore.
I concorsi a premio fanno parte di questi meccanismi utili alla fidelizzazione e non solo, portano altri numerosi vantaggi a tutte le aziende:
– Sono ideali per aumentare l’engagement e migliorare la comunicazione sul web e sui social network;
– Sono utili per l’acquisizione di nuovi lead qualificati (ovvero contatti potenzialmente interessati ai prodotti/servizi offerti);
– Incrementano la brand awareness, ovvero la notorietà del marchio tra i potenziali consumatori;
– Aiutano a stabilire un’autorevolezza dello stesso marchio all’interno del mercato di riferimento;
– Sono utili per la fidelizzazione dei clienti già acquisiti nel corso del tempo.

La normativa italiana relativa ai concorsi a premi

Per l’organizzazione di un concorso a premi in Italia è necessario seguire pochi passaggi ma ben regolati dalla normativa. La prima cosa da fare è quella di redigere un Regolamento ufficiale del concorso da inviare insieme al modulo PREMA CO/1 al Ministero dello Sviluppo Economico, almeno 15 giorni prima della data di lancio del concorso.

La seconda cosa da fare è quella di versare una cauzione tramite deposito in denaro o fideiussione (bancaria o assicurativa) che verrà restituita entro massimo 180 giorni dal termine del concorso a premi.
In ultimo, ma non certo per importanza, è necessario mettersi in contatto con un notaio o con un funzionario della Camera di Commercio operante sul territorio, per redigere i verbali di assegnazione premi e chiusura del concorso.
Qualora il concorso lanciato facesse parte delle esclusioni previste dalla legge, ad esempio se il premio in palio è simbolico ho ha un valore inferiore a Euro 25,82, non sarà necessario seguire tutti gli step normativi sopra indicati.

I concorsi a premi sui social network

La domanda che più si fanno gli utenti web è relativa alla legalità dei concorsi a premi svolti direttamente sui social network, che utilizzano il tag o altre azioni come modalità di partecipazione al contest.
Non esiste una risposta assoluta, quello che è certo è che i principali social vietano il tag come metodo di accesso al concorso, ma accettano like e reaction come metodologie di votazione.
Altro appunto da fare è che la legislazione è relativa solo ai concorsi a premi online, quindi, qualora il premio in palio fosse un gadget di modico valore, viene considerato tra le esclusioni.
Nel caso di concorsi a premi, quindi, ipotizzando che il soggetto promotore metta in palio un viaggio ai Caraibi, non potrà effettuare il concorso direttamente su Facebook o Instagram: dovrà avvalersi dell’ausilio di una piattaforma esterna.
Le sanzioni per quelle aziende che decidono di non rispettare gli step richiesti dalla normativa italiana, sono molto pesanti: da circa 1.000 euro fino ai 10.000 euro.
Inoltre, la legge vigente richiede che i dati dei partecipanti vengano conservati su server italiani.
Poiché i social network hanno per lo più server ubicati su suolo americano, capiamo che, anche per questo motivo, non è possibile creare un concorso a premi direttamente sui social network.
Leevia è la prima piattaforma italiana ideata per ovviare a queste problematiche: è dotata di Social Login, ovvero la possibilità di accedere al contest utilizzando i dati di accesso inseriti nel momento dell’iscrizione a Facebook, Instagram o Twitter. Questo permette una partecipazione molto più semplificata e veloce, anche perché quando sono richiesti troppi dati, gli utenti si scoraggiano ed abbandonano la pagina.
Inoltre, poiché vi è un server unico dove vengono caricati i dati dei partecipanti, è possibile fare lead generation (ovviamente nel rispetto della normativa sulla Privacy).
Dal punto di vista aziendale, inoltre, l’organizzazione di un concorso a premi integrato con i social network è un ulteriore vantaggio perché offre possibilità di promozione più ampie: gli utenti potranno condividere la loro partecipazione, offrendo maggior risonanza al contest lanciato.

Se sei un’azienda e vuoi lanciare il tuo primo concorso a premi online, sul sito di Leevia avrai la possibilità di prenotare una consulenza gratuita o di provare una demo per verificare quanto è semplice creare un contest con questa piattaforma.

9 su 10 da parte di 34 recensori Leevia: la prima piattaforma italiana per la creazione di concorsi a premi online Leevia: la prima piattaforma italiana per la creazione di concorsi a premi online ultima modifica: 2017-05-12T08:51:04+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook16Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento