Fbi. Donald Trump licenzia James Comey

Donald Trump ha dato il benservito a James Comey. Il presidente americano ha licenziato il capo dell’Fbi. Il tycoon “ha informato Comey che è stato rimosso dall’incarico”. Dalla Casa Bianca sottolineano che la decisione si è basata sulle raccomandazioni “del vice ministro della Giustizia Rod Rosenstein e del ministro della Giustizia Jeff Sessions“. Trump ha annunciato che “la ricerca di un nuovo direttore inizierà immediatamente”.

“L’Fbi è una delle istituzioni più rispettate, e oggi”, con l’uscita di Comey, “si apre una nuova era per il gioiello della corona” del sistema giudiziario.

Pesanti le critiche dei democratici alla scelta del tycoon di liquidare Comey (leggi qui).

James Comey: nessun legame con il Russiagate

Kellyanne Conway, consigliera del presidente Trump, respinge le critiche dopo il licenziamento di James Comey dall’incarico di capo Fbi. “Non ha nulla a che fare con la Russia” precisa. Sean Spicer, portavoce della Casa Bianca, ha dichiarato che Comey è stato allontanato per “restituire fiducia nell’agenzia”.

Sembrerà un puro caso ma oggi Trump oggi incontra capo diplomazia della Russia (leggi qui)…

9 su 10 da parte di 34 recensori Fbi. Donald Trump licenzia James Comey Fbi. Donald Trump licenzia James Comey ultima modifica: 2017-05-10T02:00:08+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn2Email this to someone