Come saranno gli elettrodomestici di nuova generazione?

elettrodomestici del domani

Siamo arrivati fino a Berlino per scoprire come saranno gli elettrodomestici del domani, in occasione dell’ Ifa 2017, la fiera che propone le novità hi-tech nei vari settori da circa 82 anni, abbiamo avuto modo di vedere in anteprima tutti i nuovi elettrodomestici disponibili sul mercato europeo a breve.

Molti sono i modelli proposti durante la manifestazione quasi 1500 espositori, dalla lavatrice che ordina l’ammorbidente on- line, al frigorifero tecnologico che manda un messaggio sullo smartphone per avvisarti quando il latte sta per scadere, dalle luci a led che si accendono e si spengono quando entri ed esci da una stanza, ai condizionatori connessi ai frigoriferi.

Non guardate troppo lontano, questa è la nuova realtà del futuro: la domotica avanzata ha reso possibile l’ideazione di prototipi sempre più sofisticati, da lanciare sul mercato tra qualche anno, anche se in commercio sono già disponibili alcuni modelli evoluti, perfetti per semplificarti la vita e ridurre i consumi.

Ecco una breve selezione di grandi e piccoli elettrodomestici che hanno catturato il nostro interesse.

La lavatrice innovativa

Alcuni modelli di lavatrice, presenti attualmente sul commercio, sono già in grado di capire il bucato quanto è sporco e di dosare il detersivo e la quantità d’acqua, ottenendo un notevole risparmio. Grazie agli ultimi ritrovati della tecnologia, è possibile diversificare le modalità di lavaggio senza neanche usare acqua e sapone per pulire gli abiti, potete addirittura fare il bucato semplicemente inserendo un piccolo dispositivo all’interno dell’elettrodomestico.

Nel settore lavatrici siamo di fronte a una vera e propria rivoluzione, si passa dal modello AEG Electrolux, studiato con un sistema ultra tecnologico che permette prestazioni ottimali e addolcisce l’acqua prima di entrare nel cestello, alla lavatrice della Hoover che riconosce la natura del tessuto da lavare e invia l’informazione a un apposito software, impostando automaticamente il lavaggio più adatto per un bucato brillante, per non parlare del modello avanzato della Bosch- Siemens dotato di un programma in grado di rinfrescare gli indumenti con l’ozono e stabilire un normale ciclo di lavaggio.

Anche il modello proposto da Miele fa la differenza, un nuovo concetto di lavatrice, dotata di programmi intelligenti e facilissimi da usare, l’innovazione sta nel meccanismo di funzionamento che prevede delle capsule monodose da inserire nel cassetto dell’ammorbidente, perfette anche per trattamenti particolari.

La macchina doserà poi il contenuto nel momento giusto e in maniera automatica, potete scegliere più di 6 detersivi speciali e 3 ammorbidenti e utilizzare addirittura il booster come additivo contro le macchie ostinate.

Frigoriferi intelligenti

Il futuro che tutti sogniamo di vivere è in realtà abbastanza vicino, qualcosa si sta già muovendo: un esempio sono i frigoriferi sempre all’avanguardia e sempre più futuristici. Alcuni sono ideati con una tecnologia in grado di creare il super-freddo attraverso una catena di magneti, perfetti per abbattere i consumi di energia elettrica, altri sono costruiti con materiali particolari, capaci di trattenere il freddo per svariate ore, senza il supporto dell’elettricità, ancora in lavorazione invece i modelli dotati di pannelli solari incorporati, per non sprecare elettricità.

Tra i modelli più curiosi vogliamo citare il frigorifero con apertura delle porte automatiche, progettato dall’azienda Beko. Si tratta di un prodotto innovativo che facilita l’apertura del frigo e apre la porta a 15 gradi, toccando semplicemente la maniglia. Molto valida l’idea di lavatrice proposta dalla Bosch-Siemens, con videocamera incorporata per vedere se un determinato alimento è disponibile al supermercato e monitorare la disponibilità degli ingredienti.

Lg nel campo propone un’ulteriore evoluzione dell’elettrodomestico in grado di vedere il contenuto del frigo senza neanche aprirlo, con la tecnologia Knock-On Door-in-Door è sufficiente bussare sulla porta due volte, mostrando il contenuto del frigo tramite la luce interna attivata.

La funzione Auto Door Open, permette invece di aprire il frigo senza l’ausilio delle mani: basterà mettere i piedi sopra la scritta open proiettata davanti le porte, per aprire il frigo automaticamente facilitando i movimenti, tecnologia utile soprattutto quando dobbiamo riporre in frigo piatti e pietanze voluminose da tenere con entrambe le mani. Il sistema riconosce un essere umano da un animale, permettendo anche un notevole risparmio energetico.

Frigoriferi collegati ad internet

I frigoriferi di nuova generazione sono innovativi e addirittura interattivi, oggi è possibile trovare modelli connessi alla rete con videocamere interne in grado di trasmettere video e foto sullo smartphone, riconosciamo ad esempio il primo frigorifero intelligente della Samsung, il Family Hub che si trasforma in un vero e proprio contenitore multimediale.

Dal gigantesco display touch da 21 pollici è possibile ascoltare la musica in streaming e controllare magari gli altri elettrodomestici Samsung connessi tramite l’app relativa. Ma non solo, potete accedere ai contenuti web e interagire a distanza con qualsiasi cellulare Android connesso, condividendo addirittura la lista della spesa.

Alcuni modelli sono dotati di telecamere per monitorare il cibo all’interno e curiosare senza alcun problema, potete controllare le scadenze dei cibi tramite la relativa funzione che consente di inserire il numero dei giorni mancanti alla data di scadenza per avvisarvi in tempo e ordinare gli alimenti che mancano.

Insomma la tecnologia di questo frigorifero non ha paragoni, ottima per facilitare alcune operazioni un tempo impensabili, creando una piattaforma virtuale in grado di condividere anche foto e immagini in tempo reale e sincronizzare i calendari dello smartphone, inserendo anche impegni familiari. Non dimentichiamo gli ultimi modelli della Samsung con sistemi di raffredamento autonomi e la possibilità di scegliere la funzione dell’elettrodomestico a seconda delle esigenze, cambiando magari da freezer a frigo.

Si tratta di prodotti No Frost che utilizzano una chiavetta usb per connettersi tranquillamente allo smartphone e tablet, in questo modo potete facilitare la diagnosi del vostro elettrodomestico, se ci sono dei problemi e risolverli nel giro di pochissimi minuti.

Piani di cottura speciali

Esistono già piani di cottura hi-tech con i nuovi sistemi a induzione, per assicurare tempi di cottura inferiori rispetto al gas e pulizie più facili. La tecnologia a induzione di oggi è molto più efficiente grazie alle bobine poste sotto il piano della cucina che generano un campo magnetico trasmesso direttamente sul fondo delle padelle, ottenendo una cottura veloce e senza dispersione di calore.

Ma nella casa del futuro è possibile trovare modelli ancora più sofisticati che vi lasceranno davvero senza fiato: dal piano cottura che non brucia gli ingredienti a quello che guida passo dopo passo nelle ricette, gli elettrodomestici sono sempre più intelligenti per preparare al meglio i piatti e risparmiare tempo.

  • L’azienda Miele, ad esempio, ha studiato appositamente un piano cottura a induzione con tecnologia TempoControl, per non bruciare gli alimenti e mantenere costante la temperatura.

    La novità è data dai sensori integrati al piano cottura che rilevano le caratteristiche tecniche della pentola e la temperatura del fondo e regolano la potenza in modo automatico, assicurando una cottura uniforme.

  • Ottima anche la proposta della Bosch – Siemens che presenta un piano cottura con piastra a induzione e cappa integrata in grado di regolare automaticamente l’aspirazione a seconda del vapore sprigionata dalle pentole.
  • Non male anche le novità di Whirlpool con il suo tablet Kitchen che si trasforma in un piano a induzione perfetto per appoggiare le pentole e cuocere i cibi.

Lo chef virtuale

Si tratta di un piano a induzione intelligente che guida passo dopo passo nella preparazione di una ricetta, scegliendo tra ben 40 programmi pensati per le differenti tipologie di cottura. Inoltre il piano può contenere fino a 8 pentole e riconoscere la presenza di padelle, attivando l’alimentazione nel punto desiderato.

Lo Smart Cook si presenta come una sorta di chef virtuale in grado di svolgere operazioni differenti in pochissimo tempo, il brevetto è già depositato ma in commercio sarà disponibile soltanto tra qualche anno.

Per non parlare della creazione dell’azienda Elica, con il suo primo piano a induzione in cui la cappa è integrata tra i fuochi. Il modello Nikola Tesla è in grado di percepire le informazioni relative alla cottura e regolare l’aspirazione ideale tramite i sensori presenti sul piano, ottimo anche il sistema di ventilazione al che aspira e filtra vapori e fumi della cottura.

In pratica ne vedremo delle belle nelle nostre cucine nei prossimi anni. Si racconta che un giorno esisteranno degli elettrodomestici super-intelligente (dei robot) che ci prepareranno direttamente pranzo e cena.

9 su 10 da parte di 34 recensori Come saranno gli elettrodomestici di nuova generazione? Come saranno gli elettrodomestici di nuova generazione? ultima modifica: 2017-04-26T19:30:09+00:00 da Alessandra Paterni
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento