Milano. Maggior flusso di informazioni tra il Comune e l’Agenzia delle Entrate

Milano Palazzo MarinoObiettivo rafforzare la lotta all’evasione dei tributi locali e fiscali. È quanto prevede la convenzione per l’utilizzo intensivo dei dati catastali rinnovata dai due enti. L’accordo tra il Comune e l’Agenzia delle Entrate integra e migliora lo scambio di dati già esistente, grazie ad un sistema di alto livello tecnologico adatto ai comuni dotati di sistemi informatici evoluti e che operano su territori estesi.

Il servizio di interscambio

Non comporta spese per l’Amministrazione, prevede una duplice funzione. Da una parte il Comune potrà prelevare i dati catastali di suo interesse direttamente dal sistema informativo catastale nazionale, così da ottenere una banca dati completa e dettagliata di planimetrie e piantine degli immobili della città. Dall’altra l’Agenzia delle Entrate potrà accedere alle informazioni aggiornate del Comune.

Di fatto uno strumento in più nella lotta all’evasione tributaria ed erariale, che potrebbe rafforzare il recupero di risorse. Nel 2016 la collaborazione tra Comune e Agenzia delle Entrate ha consentito di individuare 84 milioni di euro di evasione di tributi locali (Ici, Imu, Tari e Tasi) per i quali sono in corso le procedure di riscossione. Sempre nel 2016 sono 2,3 i milioni di euro recuperati nel campo dell’evasione erariale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano. Maggior flusso di informazioni tra il Comune e l’Agenzia delle Entrate Milano. Maggior flusso di informazioni tra il Comune e l’Agenzia delle Entrate ultima modifica: 2017-04-11T01:14:36+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento