Pesaro. Cuoco campano con katana terrorizza l’ospedale San Salvatore

katanaAttimi di paura nell’ospedale San Salvatore dove un uomo armato di una katana con una lama da 40 cm ha fatto irruzione nel pronto soccorso alla ricerca del cliente di un bar con cui aveva litigato poco prima con una scazzottata. Protagonista un cuoco campano stagionale di 45 anni. L’uomo armato è stato avvicinato per primo da un portiere del nosocomio che si è protetto con l’asta di una flebo.

Un’infermiera ha chiamato il 113 mentre un suo collega tentava di calmare il quarantenne. Il cuoco ha provato a colpirlo al corpo e alla testa. L’ultimo fendente sarebbe stato fatale se un agente di una volante sopraggiunta nel frattempo non fosse riuscito a gettare a terra l’aggressore e a immobilizzarlo. Il cuoco è stato arrestato per tentato omicidio.

Feriti il portiere, l’infermiere e l’agente di polizia, con prognosi fra i 7 e i 15 giorni. In casa il cuoco aveva altre due katana, spade tradizionali giapponesi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pesaro. Cuoco campano con katana terrorizza l’ospedale San Salvatore Pesaro. Cuoco campano con katana terrorizza l’ospedale San Salvatore ultima modifica: 2017-04-08T19:41:56+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento