Benestare. Catturato il superlatitante Santo Vottari

Si trovava in un bunker ricavato in uno stabile a Benestare nel Reggino. Ma i Carabinieri lo hanno rintracciato e arrestato. In manette è finito il super latitante Santo Vottari, ricercato dall’Europol.

Blitz all’alba

L’esponente della ‘ndrangheta è stato catturato all’alba in contrada Ricciolino. L’uomo di 45 anni non si è opposto all’arresto. Santo Vottari è ritenuto ai vertici dell’omonimo clan. E’ stato coinvolto nel processo per la faida di San Luca che vide fronteggiarsi le famiglie Pelle-Vottari e Nirta Strangio e che culminò con la strage di Duisburg del Ferragosto 2017.

Ricercato dal 2007

Il quarantenne era irreperibile da 10 anni. Deve scontare una condanna a 30 anni di carcere per omicidio, lesioni personali gravi e associazione a delinquere. Si era sottratto alla cattura dopo la strage di Duisburg del 15 agosto 2007.

È considerato responsabile dell’omicidio di Maria Strangio, moglie di Giovanni Nirta, avvenuto a San Luca il 25 dicembre 2006, nonché del tentativo di omicidio di alcuni esponenti di clan rivali.

9 su 10 da parte di 34 recensori Benestare. Catturato il superlatitante Santo Vottari Benestare. Catturato il superlatitante Santo Vottari ultima modifica: 2017-03-22T10:31:54+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento