Chi e perché spiava il Comune di Porto San Cesareo?

Spy story in Salento dove sono state rinvenute due cimici dietro un armadio negli uffici Lavori Pubblici e Urbanistica del Comune di Porto Cesareo.

Gli apparecchi di registrazione, simili a microspie rudimentali, sono stati trovati nel corso di alcuni lavori di trasloco. Erano funzionanti e collegate a una fonte di corrente elettrica. Il sindaco Salvatore Albano ha segnalato il ritrovamento alla Procura. Le microspie sono state sequestrate. Resta l’interrogativo su chi e perchè le abbia installate.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento