Gambellara. La morte di Antonio Facchin e Vanna Meggiolaro è stato un omicidio suicidio

Una storia terribile. La morte di una coppia di Gambellara non è riconducibile ad un incidente stradale ma ad un omicidio suicidio organizzato da Antonio Facchin. Gli inquirenti hanno riascoltato l’ultima telefonata fatta da Vanna Meggiolaro dove diceva: “Mi ammazza, questo vuole che ci ammazziamo!”.

Omicidio volontario

La Procura di Vicenza ha aperto e subito chiuso per morte del reo, un fascicolo per omicidio volontario. Tutto era successo lungo la strada regionale 11 nei pressi di Gambellara dove Antonio Facchin (54 anni) e Vanna Meggiolaro (50 anni) vivevano.

Dalle indagini è emerso che la coppia aveva in corso una separazione. Nei prossimi giorni l’uomo si sarebbe dovuto presentare dinnanzi al pm per una denuncia di maltrattamenti in famiglia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Gambellara. La morte di Antonio Facchin e Vanna Meggiolaro è stato un omicidio suicidio Gambellara. La morte di Antonio Facchin e Vanna Meggiolaro è stato un omicidio suicidio ultima modifica: 2017-03-09T19:49:56+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento