Roma premia chi vende pezzi pregiati o di antiquariato

Il Campidoglio premia chi vende solo libri, pezzi pregiati o di antiquariato e usano la vendita online. La giunta Raggi ha approvato il provvedimento per 37 postazioni da destinare alle attività di libraio così come previsto dalla delibera dell’Assemblea capitolina n.8 del 2011.

Le prime localizzazioni

19 (ricadenti nei Municipi I, III, IX e XI) che possono essere assegnati previo avviso pubblico;

1 (Municipio XV – Ponte Milvio) la cui assegnazione, previo avviso pubblico, è subordinata al recepimento del piano di massima occupabilità redatto da parte del Municipio;

10 (Municipio I – area Terme di Diocleziano) la cui assegnazione, previo avviso pubblico, è subordinata alla realizzazione di un progetto di riqualificazione dell’area;

7 (Municipio I – castro Pretorio) la cui assegnazione, previo avviso pubblico, è subordinata alla realizzazione di un progetto di riordino dell’area.

La delibera del 2011 prevede 50 posteggi

Per assicurare la presenza di punti dedicati ai libri anche nei Municipi diversi da quelli centrali ed in ogni caso, per quanto possibile, nella misura minima di uno a Municipio, è stata definita anche la procedura per l’assegnazione di ulteriori 13 posteggi che dovrà rispettare i requisiti tra i quali la qualificata esperienza degli operatori nel campo o l’appartenenza a categoria svantaggiate.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma premia chi vende pezzi pregiati o di antiquariato Roma premia chi vende pezzi pregiati o di antiquariato ultima modifica: 2017-01-25T02:47:43+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook1Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento