La Cappella dei Mercanti di Torino restaurata riapre per tutti i cittadini

Inaugurazione con il concerto del coro e orchestra internazionali PEQUENAS HUELLAS21 gennaio ore 17.30 – Cappella dei Mercanti – Via Garibaldi 25, Torino, Ingresso Libero

La Cappella dei Mercanti di Torino è un piccolo gioiello barocco costruito alla fine le ‘600 per la Pia Congregazione dei Banchieri Negozianti e Mercanti.

La volta è ornata dai bellissimi affreschi di Stefano Maria Legnani, pittore milanese incaricato da padre Agostino Provana. Le quadrature furono eseguite dai fratelli Grandi. Nei due decenni successivi le pareti della Cappella vennero progressivamente ornate con dodici grandi quadri ispirati al tema dell’Epifania. Sono opera di artisti come Guglielmo Caccia detto il Moncalvo (ora in Sacrestia), Andrea Pozzo, Sebastiano Taricco, Luigi Vannier, Stefano Maria Legnani e Niccolò Carlone.

cappella_mercanti_torino

La Cappella dei Mercanti di Torino

I lavori, iniziati alla fine del 2015 e terminati nel settembre 2016, hanno riguardato i 250 mq di volta, le pareti, la cantoria e le statue lignee. Il restauro della cappella è stato interamente sostenuto dalla Compagnia di San Paolo.
Durante i lavori sono state organizzate una serie di visite guidate al cantiere aperte al pubblico che hanno avuto grande affluenza e sono state molto apprezzate in tutto 15 turni di visita per un totale di circa 150 visitatori.

La Compagnia di San Paolo, consapevole del valore storico artistico che gli edifici sacri hanno rappresentato per la storia di Torino e del crescente interesse nei confronti della valorizzazione del centro storico in chiave sistemica, ha deciso di intervenire a sostegno del patrimonio religioso recuperando alcune tra le eccellenze architettoniche della parte più antica della città, con un investimento complessivo dal 2000 di circa 20 milioni di euro.

In particolare in questa seconda fase del progetto la Compagnia promuove un percorso di affascinante rilettura del centro storico, per invitare i cittadini e i visitatori ad assaporare il clima in cui l’arte torinese è stata vissuta, nei secoli, da committenti, artisti e pubblico. Con l’obiettivo di creare una stretta connessione tra il patrimonio artistico conservato nelle chiese di Via Garibaldi e le collezioni dei Musei Reali e del Museo Diocesano il primo percorso proposto – che vede coinvolte la Chiesa della SS. Trinità, la Chiesa dei S. Martiri, la Chiesa della Misericordia, e la Cappella dei Mercanti – è l’itinerario Artisti di corte e devozioni laicali nella città capitale collegato alla mostra Le Meraviglie del mondo Le collezioni di Carlo Emanuele I di Savoia presso i Musei Reali di Torino .

PROGRAMMA DEL CONCERTO 
Coro e orchestra internazionali PEQUENAS HUELLAS
con la partecipazione di Orchestra Florina di Falchera e Orchestra giovanile Josè Antonio Abreu
direttore Esa Abrate.

Cappella dei Mercanti

trad. americano       Bo down, Belinda
trad.francese      Bella stella
Fredi Fluri     Hello
trad Ceco      Lai-la
Antonio Vivaldi     Gloria
Ludwig van Beethoven     Inno alla Gioia
Marc-Antoine Carpentier   Te Deum
Codice “Martínez Companón    Cachua a voz y bajo
                                                      Tonada “El Diamante” 
                                                      Tonada “El Congo”
trad. israeliano     Shalom
trad. africano        Hosanna Nkosi Phezulu
Leonard Cohen    Alleluia
Violeta Parra        Gracias a la vida
Domenico Modugno     Nel blu dipinto di blu
Julio Numhauser     Todo cambia

9 su 10 da parte di 34 recensori La Cappella dei Mercanti di Torino restaurata riapre per tutti i cittadini La Cappella dei Mercanti di Torino restaurata riapre per tutti i cittadini ultima modifica: 2017-01-13T00:55:41+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook7Share on Google+1Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento