Cona. Rivoltosi trasferiti in Emilia, intanto tensione a Verona

Il Veneto non ne può più. Oltre ad un numero eccessivo di migranti ora deve fare i conti anche con sommosse che generano seri problemi di ordine pubblico. L’accoglienza targata Renzi ha fallito.

Rivoltosi via da Cona

Il nuovo Ministro dell’Interno Marco Minniti sta correndo ai ripari dopo la rivolta di Cona. L’esponente del Governo Gentiloni ha trasferito in Emilia Romagna un centinaio di migranti alloggiati nel centro di accoglienza di Cona. La decisione dopo la sommossa nella struttura con 25 operatori sequestrati per ore. Nel Cpa di Cona vi sono 900 migranti. I leghisti invocano espulsioni di massa per dare l’esempio. Non semplici trasferimenti…

Alta tensione a Verona

E’ tutto il Veneto in “fiamme”. A  Verona protestano dei richiedenti asilo per le condizioni di accoglienza nell’ostello che li ospita. Come ringraziamento agli italiani che li ospitano a proprie spese hanno ribaltato cassonetti e bloccato il traffico. Vorrebbero cibo di prima qualità.

“Una protesta inaccettabile”, tuona il primo cittadino Flavio Tosi, che chiede d’individuare e allontanare i promotori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cona. Rivoltosi trasferiti in Emilia, intanto tensione a Verona Cona. Rivoltosi trasferiti in Emilia, intanto tensione a Verona ultima modifica: 2017-01-03T20:06:40+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento