Napoli. Dipendenti comunali e delle Poste clonavano carte di credito

Acquistavano smartphone alla moda. La banda formata da 14 persone ha fatto acquisti per circa 300 mila euro, in 3 regioni: Campania, Lazio ed Emilia Romagna.

Con la collaborazione di 2 dipendenti delle Poste e di 2 dipendenti del Comune di Napoli, clonavano carte di credito. Quattro sono finiti in carcere, 6 ai domiciliari. I dipendenti sono stati sospesi.

Carte di credito trafugate nelle Poste

Le carte di credito erano sottratte nei centri di smistamento postale di Napoli con la complicità dei dipendenti delle Poste, durante la spedizione a casa dei titolari. Per gli acquisti venivano poi abbinate a documenti falsi ottenuti con i dati forniti dai due dipendenti dell’anagrafe.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli. Dipendenti comunali e delle Poste clonavano carte di credito Napoli. Dipendenti comunali e delle Poste clonavano carte di credito ultima modifica: 2016-12-13T13:05:13+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento