Messina. Incidente sulla Sansovino 3 operai sono messinesi, gli altri di Lipari, Palermo e Trapani

Gravissimo il bilancio dell’infortunio sul lavoro avvenuto al molo Norimberga del porto di Messina: 3 morti e 3 feriti, uno in gravi condizioni. L’incidente è avvenuto sulla nave traghetto Sansovino della Siremar.

Poco chiara la dinamica dell’incidente

Cinque operai e un membro dell’equipaggio, stavano operando a bordo dell’imbarcazione. Nel corso di alcuni lavori di saldatura si sarebbe verificato un incendio e gli operai (3 di Messina, uno di Lipari, uno di Palermo e uno di Trapani) sarebbero stati investiti dalle esalazioni di gas tossici. Un’altra versione riferisce di lavori di pulitura di una cisterna e della fuoriuscita di gas che hanno avvelenato i 6.

Uno dei marinai è morto subito. Gli altri due sono deceduti appena giunti all’ospedale Papardo e al Policlinico di Messina. Tra i due feriti c’è anche l’ufficiale di coperta da cui dipendeva la squadra dell’equipaggio coinvolta nell’infortunio.

I lavoratori stavano eseguendo una saldatura dentro la cisterna. All’improvviso, forse per una scintilla, si sono sprigionati dei fumi tossici e gli operai sono svenuti per i fumi velenosi. La Procura di Messina ha aperto una inchiesta.

0
SHARES
0