Medellin. Disastro aereo: si sono salvati solo Alan Ruschel, Marcos Danilo Padilha e Jakson Ragnar Follmann

Calcio mondiale in lutto per la sciagura aerea avvenuta a Medellin nei cieli della Colombia. Precipitato un aereo con 81 persone tra cui i giocatori della Chapecoense. Il bilancio è di 76 morti e 5 sopravvissuti. L’aereo aveva segnalato problemi all’impianto elettrico. Non si esclude che sia rimasto senza carburante.

Copa Sudamericana

I calciatori brasiliani stavano andando a Medellin per giocare contro l’Atletico Nacional per la Copa Sudamericana. Viaggiavano 22 calciatori della Chapecoense, 28 persone tra dirigenti, membri del corpo tecnico e invitati speciali della squadra brasiliana oltre a 22 giornalisti e 9 membri dell’equipaggio.

I superstiti

Tra i superstiti c’è Alan Ruschel, 27 anni, uno dei terzini della squadra, ricoverato all’ospedale municipale de La Ceja. Vivi anche i portieri Marcos Danilo Padilha e Jakson Ragnar Follmann.

La squadra di calcio brasiliana avrebbe dovuto giocare mercoledì la finale della Copa Sudamericana. Tra i superstiti c’è anche Rafael Henzel, reporter brasiliano.

0
SHARES
0