L’innovazione nei musei italiani: priorità, ostacoli e soluzioni

E’ l’argomento del focus group al Politecnico di Milano, a cui ha preso parte anche Loretta Simoni, direttore del settore Cultura, musei e promozione della crescita del Comune di Vicenza, che ha illustrato gli effetti del nuovo sistema di bigliettazione dei musei e il “caso Basilica palladiana”.

Osservatorio per i beni e le attività culturali del Politecnico

L’incontro è stato coordinato dalla professoressa Michela Arnaboldi, con la partecipazione di direttori di musei, provider di servizi per la cultura, rappresentanti di fondazioni bancarie. E’ stato promosso dall’Osservatorio per i beni e le attività culturali del Politecnico.

Posti a ogni partecipante quesiti sulle priorità del percorso di innovazione digitale e sui principali impedimenti nel processo di implementazione. Nella seconda parte sono state individuate alcune possibili soluzioni per superare i vincoli economici, amministrativi, culturali che sono d’intralcio all’innovazione.

I musei di Vicenza

Sono stati individuati per l’adozione della piattaforma gestionale per la bigliettazione del circuito museale, introdotta lo scorso aprile, che ha trasformato il sistema di emissione dei titoli d’ingresso ai musei. Il Comune di Vicenza ha destato l’interesse dell’Osservatorio per i riflessi sul processo di adozione, sui costi – in senso lato, dunque anche in termini di change management – e sui benefici di questo investimento.

Nei primi mesi del nuovo anno il focus group sarà riconvocato per approfondire altri argomenti emersi nel corso della discussione.

0
SHARES
0