Milano. Banda dedita al furto e al riciclaggio di auto 10 arresti

Operazione della Polstrada in Puglia, a Milano e a Torino per disarticolare un gruppo criminale specializzato in furto e riciclaggio di auto. L’ordinanza di custodia cautelare porta la firma del gip del Tribunale di Trani. Sono 23 in totale le persone indagate, 10 quelle tratte in arresti.

Auto rubate in aree sosta Expo Milano

Le auto venivano rubate dalle aree di sosta dell’Expo di Milano, . Venivano cancellati i dati di immatricolazione. Poi le auto venivano ritargate attraverso documenti falsi tedeschi. Le vetture sarebbero state in seguito immatricolate in Italia con pratiche presentate alla Motorizzazione civile o affidate ad agenzie automobilistiche all’oscuro di quanto accadeva.

Inchiesta nata nel novembre del 2014

Alla base dell’inchiesta verifiche incrociate di Polstrada e Motorizzazione civile durante indagini su una Smart rubata per la quale uno degli arrestati stava effettuando una nuova immatricolazione in Italia. La presunta banda, accusata di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, avrebbe creato a Cerignola, il centro dello stesso riciclaggio.

L’organizzazione

Ruolo apicale per Mario Paglione, 55 anni, attivo a Milano, che sarebbe stato coadiuvato da Renato Santoro, 64 anni, il quale avrebbe acquistato le auto rubate al Nord per poi rimetterle sul mercato e da Gaetano Antoniello, 41 anni.

Le auto, trasferite in Puglia, acquisivano una nuova identità per poi tornare al Nord raggiungendo Torino, dove c’era chi forniva ai veicoli fittizie proprietà per poterli rivendere attraverso noti siti di vendita di auto tra privati.

0
SHARES
0