Il gioco d’azzardo online da un punto di vista matematico

Negli ultimi tempi si fa un gran parlare del settore del gioco online: l’azzardopoli nostrana ha raggiunto proporzioni talmente vaste da rendere molto complicata la coesistenza degli interessi di tutte le realtà che ne fanno parte.

Da un lato gli operatori che con il gioco ci guadagnano, seppur offrendo un servizio legale e soggettivamente interessante, dall’altra il fronte di chi è contrario alla diffusione del gioco e alla sua pubblicità, con eccessi da entrambe le parti. Nel mezzo i giocatori, quelle persone che dovrebbero avere il diritto di decidere come meglio gestire il proprio divertimento e il proprio denaro ma che allo stesso tempo devono essere tutelate dalla piaga della dipendenza, magari attraverso un percorso di educazione sociale che tutt’ora non sembra essere stato messo in pratica in modo convincente.

Probabilità di vincere

Il mondo del gioco d’azzardo e dei casinò onlgioco-matematicoine in particolare è circondato da una serie di miti, leggende e improbabili trucchi per vincere che spesso distolgono l’attenzione del giocatore da quello che realmente ha importanza: la matematica e le probabilità. E la matematica dice che il banco vince sempre, senza eccezioni, almeno nel lungo periodo. Un’interessante risorsa pubblicata da Treccani.it mostra quali sono le probabilità di vincere nei giochi da casinò e chiarisce per quale motivo l’obiettivo migliore che si può realizzare è quello di minimizzare quanto più possibile le perdite. Altri spunti interessanti al riguardo sono proposti dal blog nmconsortium.org, un sito che si occupa di trattare la matematica di casinò, slot machines e altri giochi in modo molto semplificato e comprensibile anche da chi non ha la voglia di addentrarsi in complicati ragionamenti scientifici.

Realtà spesso distorta da una patina di credenze

E’ facile farsi ammaliare dagli enormi jackpot delle slot machines, ma le probabilità di intascarne uno sono talmente basse da essere molto inferiori a quelle di un eventuale collisione tra un meteorite e la Terra. Così come è facile farsi attrarre dal fascino della roulette, un gioco in cui mediamente si perdono almeno 5 centesimi per ogni euro puntato. Per non parlare della gioia che si può provare nell’apprendere da qualche non meglio precisato esperto che esistono sistemi di scommessa che garantiscono una rendita equiparabile ad un ricco stipendio se utilizzati nei casinò sul web, per poi scoprire a proprie spese che in realtà l’azzardo è l’unico sistema veramente imbattibile, quello in cui il banco ha sempre un margine, quello che prevede per definizione che il numero di perdenti sia sempre maggiore del numero di vincenti.

La realtà con cui si percepiscono il gioco online, le slot o le scommesse è spesso distorta da una patina di credenze, da una speranza di “sbancare” e ottenere finalmente quella vincita che può stravolgere la vita in meglio, quando invece il rischio è quello di stravolgerla in peggio. Puntare online può essere divertente, è vero, ma spesso questo divertimento si paga ad un prezzo molto più caro di un biglietto del cinema, di un viaggio o di qualcosa di più importante. Se lo dice la matematica, forse sarebbe il caso di crederci.

0
SHARES
0