Roma. Peter Pan il Musical al Teatro Brancaccio

In scena al Teatro Brancaccio sino all’11 dicembre Peter Pan Il Musical rinnova il suo enorme successo. Targato dalla direzione di Maurizio Colombi e dalle musiche di Edoardo Bennato, il mondo magico creato dalla penna di James Matthew Barrie torna ad incantare adulti e piccini catapultandoli in un medesimo sogno. Vivaci i colori, incalzanti i tempi, coreografie che vivono assieme ai personaggi ovattano il pubblico (per l’intera durata dello spettacolo) e lo isolano dalle quotidiane apprensioni. Con la naturalezza di tutti i personaggi riemerge prepotente il desiderio della “fuga” dalla crescita anagrafica foriera di responsabilità e che con il suo naturale disincanto si oppone a gran voce all’urlo: “io credo nelle fate”.  E’ il tentativo dei bambini affascinati dalle libertà della fantasia di ritardare il momento del loro ingresso in un mondo dominato da convenzioni decidendo di seguire Peter Pan, sino all’Isola che non c’è. Un viaggio ricco di emozioni tra indiani, bambini persi e pirati sino all’incontro con il terribile Capitan Uncino smanioso di vendicare la sua mano lesa. Il lavoro vuole fissare un punto di incontro tra genitori e figli suggellandone una sorta di tregua che vada un po’ verso la fantasia allentando la presa da un ossessivo realismo. Suggestioni teatrali alimentate da momenti di coinvolgimento del pubblico intero come quando chiamato ad alzarsi in piedi esorta Trilly a ribrillare perché quasi devitalizzata da tanta incredulità nel potere magico delle fate. Ogni attore esprime al meglio le proprie caratteristiche da quelle canore a quelle di ballo a quelle interpretative riproponendo una storia che dopo generazioni di ragazzi continua a ricordare che il segreto dell’esistenza umana sta nel vivere il più lungo possibile di magia per portarsi dietro negli anni vivida in sé la fiaccola della fantasia.

0
SHARES
0