Ascoli. Ossa ritrovate sul monte dell’Ascensione: manca all’appello un uomo di Tortoreto

Carabinieri del Comando provinciale di Ascoli Piceno e del Ris di Roma indagano sul rinvenimento di resti che potrebbero essere umani. Le ossa sono state rinvenute nei pressi del Monte dell’Ascensione.

Tracce di sangue vicino a un casolare abbandonato

Gli esami sul Dna dei reperti consentiranno di fugare i dubbi sui resti rinvenuti nella frazione di Montadamo. A trovarli 2 pastori. La Procura ha avviato un’inchiesta. Sul caso lavora un antropologo. Se ci sarà la conferma che si tratta di resti umani bisognerà stabilire se di un uomo o di una donna per poi vagliare tutte le piste possibili per arrivare alla verità. Vicino alle ossa tracce di sangue. La scoperta è stata fatta nei pressi di un casolare abbandonato.

Ritrovamento casuale

Sono stati ritrovati frammenti di ossa bruciate. Da accertare se siano umane o di animale. Nel caso in cui fossero resti umani si apre la ricerca tra le persone scomparse. Di recente è scomparso un abruzzese residente a Tortoreto in provincia di Teramo, la cui automobile è stata ritrovata a Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo.

Si cerca Demetrio Di Silvestre

Da martedì pomeriggio si è ricerca di Demetrio Di Silvestre, imprenditore di 56 anni di Tortoreto. Le ricerche si sono concentrate nella zona di San Benedetto ed Ascoli. Pare che l’uomo avesse un appuntamento con qualcuno. La sua auto è stata rinvenuta nella zona di Porto Sant’Elpidio. Dagli esami legali è arrivata la conferma che le ossa appartengono a Di Silvestre (leggi qui).

0
SHARES
0