Trema anche l’Argentina scossa di magnitudo 6.2

Dopo la tremenda scossa della Nuova Zelanda, ha tremato il nord-est dell’Argentina, nella provincia della Rioja, verso il confine con il Cile. Non si hanno per ora notizie di vittime o di danni particolari.

La scossa di magnitudo 6.2 è avvenuta ad una profondità di 100 km nella crosta terrestre, ha avuto l’epicentro 26 km a nord della comunità di Chilecito.

In fuga dalle coste della Nuova Zelanda

La protezione civile neozelandese ha lanciato una nuova allerta tsunami localizzata per gli abitanti che risiedono sulla costa orientale della Nuova Zelanda, in particolare nella parte centrale della South Island e sull’arcipelago delle Chatham Islands.

Le autorità invitano a recarsi lontano dal mare per l’eventuale rischio di onde “dai 3 ai 5 metri di altezza” dopo il forte sisma. La prima onda che si è abbattuta sulla costa è stata misurata a Kaikoura in all’incirca 2 metri. La situazione in Nuova Zelanda è monitorata ed in costante evoluzione.

0
SHARES
0