Roma. Targa commemorativa in onore di Franz Ludwig Catel

Roma omaggia, con una targa commemorativa, il paesaggista e pittore tedesco Franz Ludwig Catel. La targa è stata apposta dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali sull’edificio di piazza di Spagna 9, dove l’artista e benefattore ha vissuto a lungo.

La targa è stata realizzata in travertino romano, stuccato e levigato, delle  dimensioni di cm 66 x 48 x 3 con il testo inciso in carattere “capitale romana”, con rubricatura in colore rosso scuro.

Franz Ludwig Catel

Nato a Berlino nel 1778 e morto a Roma nel 1856, è stato paesaggista e pittore di genere. Dopo alcuni soggiorni parigini, nel 1811 arriva a Roma e comincia a ritrarne en plein air le vestigia del passato, i paesaggi, le scene di vita quotidiana. Frequenta i Nazareni della cerchia di Johann Friedrich Overbeck, ai quali impartisce lezioni di disegno, l’Accademia francese di Villa Medici, incontrando personaggi illustri come Ingres e i vivaci salotti romani. Il suo lavoro ha molto successo e acquista nel 1818 una grande casa di rappresentanza nel palazzo di piazza di Spagna n. 9. Nel 1815 promuove un fondo di sostegno per gli artisti tedeschi e nel 1845 partecipa alla fondazione dell’Associazione degli Artisti Tedeschi, della quale sarà presidente dal 1852. Dopo la morte, il pittore lasciò il suo patrimonio, compreso l’appartamento di piazza di Spagna, a una fondazione benefica che dal 1874 aiuta, con il nome di “Pio Istituto Catel” (attuale “Fondazione del Pio Istituto Catel”), artisti tedeschi e italiani, promuovendo concorsi e borse di studio. L’artista è sepolto nella chiesa di S. Maria del Popolo.

0
SHARES
0