Cos’è il Working Holiday Visa?

Il Working Holiday Visa è il visto fino ad ora più utilizzato da tutti coloro che hanno necessità di trascorrere un lungo periodo, che sia per lavoro o per vacanza, nel territorio dell’Australia. Sarà possibile una volta arrivati in questo meraviglioso Stato migliorare il proprio vocabolario d’inglese personale e fare un’esperienza lavorativa da inserire poi nel proprio curriculum. Il Working Holiday Visa è valido, una volta fatta la richiesta online, per un anno. Possono usufruire della sua eventuale disponibilità tutti coloro che possiedono un’età compresa tra 18 e i 31 anni.

Solitamente, il visto viene reso utilizzabile entro pochissime ore e da lì in poi sarà possibile partire verso l’Australia entro un anno. Il Working Holiday Visa può essere rinnovato, ma solo in caso sia stato svolto, dal richiedente, un servizio nelle zone rurali per 88 giorni. Gli inglesi sono i cittadini che, fino ad ora, hanno richiesto più volte il visto, seguiti dai taiwanesi, dai tedeschi e dai francesi. Gli italiani attualmente si trovano, invece, al settimo posto.

Cosa puoi fare con il Working Holiday Visa?

Generalmente coloro che riescono ad ottenere il Working Holiday Visa si recano nelle città in cui la qualità della vita è decisamente alta, ovvero a Melbourne e a Sydney. Qui sono situate le migliori scuole di inglese di tutta l’Australia e vi sono maggiori opportunità di lavoro.

Per richiedere il visto non c’è bisogno, in realtà, di possedere il biglietto di andata e ritorno, ma semplicemente è necessario dimostrare di avere $5000, allo scopo di non diventare, nel tempo, un peso per il Governo australiano.

Il Working Holiday Visa è individuale, quindi non vale per i propri figli o patners. Permette di studiare 17 settimane e di avere un lavoro full time. Costa $440 a cui è necessario aggiungere i $4 di tasse per il pagamento con carta di credito. Il contratto di lavoro, attraverso l’uso del visto, potrà essere di circa 6 mesi in una stessa azienda. È possibile fare la richiesta online sul sito del Dipartimento d’Immigrazione. Vi sono due tipi diversi di visti: quello subclass 417 quello che è conosciuto qui in Italia che dura in tutto un anno e poi quello subclass 462 che invece è valido per altre nazionalità, come gli Stati Uniti.

Come richiedere il Working Holiday Visa

Dal 1° luglio 2016 è diventato obbligatorio richiedere il Working Holiday Visa online. Coloro che effettuano per la prima volta la richiesta è necessario che si trovino in un luogo che non sia l’Australia. Mentre la seconda volta è possibile svolgere la procedura anche all’interno dello Stato.

Una volta entrati nel sito del Dipartimento Immigrazione la prima cosa da fare è creare un ImmiAccount. Poi, è necessario selezionare New Application, scegliere il visto Working Holiday Visa, compilare tutti i dati che vengono richiesti e pagare con carta di credito. Al fine di effettuare la richiesta è obbligatorio possedere determinati documenti: passaporto, indirizzo di residenza, dati personali, un’email, il proprio numero di telefono e una carta di credito.

A questo punto vengono ricevute due email: nella prima viene assicurato che la richiesta del visto è stata effettuata, mentre nella seconda vi è la presenza del visto che si chiama Immi Grant Nofication. Qualche volta, invece, si riceve anche un altro tipo di email, ovvero quella chiamata Immi Request for More Information, attraverso cui vengono richieste più informazioni come gli esami del sangue, i raggi e il certificato della fedina penale. Questa email giunge, solitamente, a chi dichiara di avere avuto precedenti penali o di avere avuto importanti problemi di salute in passato. Una volta ottenuto il Working Holiday Visa viene dato un anno di tempo per poter partire verso l’Australia per lavoro, studio o vacanza.

Attraverso una convenzione nata tra l’Italia e l’Australia, durante il corso dei primi sei mesi di permanenza, si ha diritto a ricevere assistenza sanitaria pubblica svolta dallo Stato australiano. Trascorso questo periodo, però, è necessario provvedere a ricevere l’assicurazione sanitaria privata. Con il Working Holiday Visa è possibile, come puoi leggere su http://www.justaustralia.it/it/progetta/visto-australia/working-holiday-visa.html, accedere a vari tipi di assicurazioni sanitarie, disponibili a prezzi vantaggiosi.

australia

Partire per l’Australia e stabilirsi per almeno un anno usufruendo delle opportunità di lavoro e di studio è sicuramente una delle esperienze di vita più belle da trascorrere. Qui, inoltre, è possibile entrare in contatto con i luoghi straordinari che offre il territorio australiano. Non solo: si ha l’opportunità di trascorrere il proprio tempo conoscendo le culture e le tradizioni del luogo. L’Australia è, attualmente, il Paese che sta crescendo sempre di più dal punto di vista economico. Lo stile di vita è tra i migliori al mondo e cosa da non dimenticare è multi-etnico. Lo Stato australiano ospita, infatti, moltissimi cittadini proveniente da tutto il mondo. Questi vengono ogni anno inseriti nella propria società, dando loro opportunità di lavoro e di studiare l’inglese, migliorando le proprie conoscenze. Vivere in Australia vuol dire, dunque, entrare in contatto con tutto il mondo. Quindi, chiunque avesse un’età compresa tra i 18 e 31 anni non compiuti potrebbe avere tra le mani questa grandissima e straordinaria opportunità.

1
SHARES
1