Firenze. Tre biblioteche in una è la nuova Biblioteca della Toscana

Collocata a Palazzo Cerretani, in piazza dell’Unità a Firenze, racchiude la biblioteca di documentazione giuridico-legislativa del Consiglio, che era collocata in via Ricasoli, quella dell’identità toscana (Bit) con documenti su cultura, arte e storia del nostro territorio e il patrimonio di 80 mila volumi provenienti dalla Giunta su materie di interesse delle politiche regionali.

Intitolata al granduca Pietro Leopoldo

La nuova Biblioteca della Toscana è intitolata al granduca Pietro Leopldo, governante illuminato che decretò l’abolizione della pena di morte. Il restauro è iniziato nel 2012 e curato dalla Giunta regionale proprietaria dell’edificio, con un investimento complessivo di poco meno di 1 milione 600 mila euro, la nuova biblioteca ha beneficiato anche del recupero di importanti ambienti monumentali e archeologici, che troveranno una ulteriore valorizzazione dopo le analisi della Sovrintendenza. Gli utenti, in 600 metri quadrati di sale attrezzate con 34 sedute di lettura e 9 postazioni internet, possono consultare circa 160 mila monografie, 200 abbonamenti periodici cartacei, 284 periodici e quotidiani on line e seguire 6 percorsi tematici.

0
SHARES
0