Prestiti per dipendenti: pubblici e privati di grandi aziende sono favoriti?

Il contesto relativo ai prestiti personali è in netta evoluzione. Negli ultimi mesi le banche stanno cercando di erogare finanziamenti solo a dipendenti della pubblica amministrazione o di grande aziende private. L’obiettivo è quello di ridurre le “sofferenze bancarie” cominciando ad erogare prestiti personali solo a chi offre le garanzie più solide, ossia i dipendenti.

Questo vuol dire che per tutte le altre categorie di lavoratori la vita è molto difficile. Oggi, visti gli attuali tassi di interesse, alle banche non interessa erogare un prestito che possa essere considerato a rischio. Pertanto accedere al credito, per un lavoratore autonomo o per un commerciante è davvero molto complesso.

prestiti-dipendenti

Proprio per questo, stileremo una lista dei migliori prestiti per dipendenti pubblici e privati ed analizzeremo assieme le loro caratteristiche. Partendo da questa analisi sui prestiti per dipendenti, abbiamo cercato di raccogliere quelli che sono i prodotti più interessanti del momento.

Iniziamo a parlare di FingePa e del suo prestito dedicato a dipendenti privati.

Se il richiedente è un dipendente di qualsiasi tipologia di azienda del settore privato, Figenpa offre numerosi vantaggi di servizi finanziari esclusivi, per risolvere ogni tipo di necessità e realizzare ogni sorta di progetto con la tranquillità di una spesa sempre consona con lo stipendio.

Per esempio, se si tratta di un dipendente con un’anzianità di 6 mesi, basta richiedere subito un finanziamento per un valore fino a 4 volte il TFR maturato, senza dover allegare altre garanzie oltre alla busta paga e soprattutto senza alcun obbligo di dichiarare il motivo per si richiede il denaro.

CapitalFidi offre ai dipendenti pubblici un prestito conveniente, comodo e sicuro, lo si può richiedere online e ricevere il denaro rimborsandolo poi direttamente dalla busta paga. È sufficiente come garanzia che il reddito sia compatibile con la rata da pagare.

I Richiedenti possono anche essere protestati e cattivi pagatori, il tasso è fisso, il richiedente deve avere un’età compresa dai 18 fino a 85 anni, la durata può andare da 24 a 120 mesi ed è compresa un’assicurazione rischio vita compresa nella rata.
Sempre CapitalFidi per i dipendenti privati offre prestiti vantaggiosi a chi ha un merito creditizio positivo con tasso fisso.

Bisogna avere un’età che va dai 18 ai 70 anni, la durata del finanziamento va da 12 a 84 mesi e la modalità di pagamento avviene tramite addebito diretto sul conto corrente mentre l’assicurazione è facoltativa a scelta del cliente.

Pitagora offre ai dipendenti pubblici un prestito sicuro e funzionale per i dipendenti che abbiano un contratto a tempo indeterminato con detrazione della rata direttamente dalla busta paga.
In questo prestito sono compresi un tasso fisso e una rata costante per tutta la durata dell’ammortamento che può arrivare fino a dieci anni ed una buona copertura assicurativa rischio vita e rischio perdita d’impiego.

Il prestito di Pitagora viene concesso anche in presenza di altre trattenute sulla busta paga e si ha la possibilità di un secondo finanziamento attraverso la sottoscrizione di un prestito con delega. Se si è interessati sia la consulenza che un preventivo sono gratuiti e senza impegno. Per richiedere questo finanziamento con Pitagora è necessario presentare un documento d’identità valido, il codice fiscale e l’ultima busta paga ricevuta. Il credito viene erogato tramite bonifico bancario o assegno circolare ed addebitato mensilmente in modo automatico in busta paga.

Per quanto riguarda i dipendenti privati Pitagora offre un prestito con tasso fisso e rata costante per tutta la durata del contratto, una durata massima 120 mesi e la copertura assicurativa rischio vita e rischio perdita d’impiego. La concessione del denaro viene effettuata anche in presenza di difficoltà di credito ed anche in questo caso un preventivo è gratuito. Oltre alla classica documentazione e all’ultima busta paga è necessario presentare un permesso di soggiorno nel caso di cittadini stranieri.

L’erogazione del prestito per dipendenti avviene tramite bonifico bancario o assegno circolare e anche per i lavoratori privati l’addebito è diretto su busta paga. Parliamo ora del prestito di Mediolanum per i dipendenti privati.Per richiedere questo prestito, è necessario essere correntista di Banca Mediolanum ma non è importante essere in possesso di prodotti finanziari del gruppo bancario. Il tasso è fisso e il cliente ha un pieno controllo del rimborso. La modalità di rimborso avviene tramite addebito automatico su conto corrente tramite comode rate mensili e si possono richiedere da 1.500 euro fino a 50.000 euro. La durata va da un minimo di 12 a un massimo di 120 mesi, mentre la spesa istruttoria va da un minimo di 125 euro a un massimo di 300 euro.

0
SHARES
0