E’ di fiducia e Onestà che si tratta

images-jpeg-officina
E’ di fiducia e Onestà che si tratta

Reana ( UD) lì, 27-10-2016
Trieste, 7 Novembre 2016

Di Vincenzo Calafiore

Dal momento che si acquista un’autovettura appena la stessa uscirà dalla Concessionaria subirà una certa svalutazione, a questo però bisognerà aggiungere il difficoltoso ginepraio di autofficine con cui l’acquirente poi dovrà vedersela e ce ne sono tante, tantissime.
Da una ricerca da me compiuta e sulla competenza e sulla qualità, risultano essere per i locali quindi un officina ben attrezzata, per la qualità dell’opera, per la competenza, idonee, molte.
Però le qualità sopradescritte a quanto pare non bastano, perché a queste bisogna aggiungere le cosiddette “ fiducia “ e “ onestà “.
Argomenti questi, assai spinosi.
In effetti si tratta del rapporto cliente-meccanico basato sulla fiducia da entrambi le parti.
E di onestà da parte dell’operatore.
Di officine in questa “velata” ricerca ne ho visitate un bel po’, diventando di una di queste, cliente; fin qui nulla di eccezionale.
Capita che si guasta la mia autovettura, ( tengo a precisare che tengo a bordo un libretto che è la vita storica della stessa, sul quale annoto puntualmente qualsiasi intervento con data e km), insomma mi viene detto da questo meccanico che bisogna sostituire un pezzo “ x “ cosa che regolarmente viene eseguito. Quindi annoto la suddetta riparazione e mi accorgo che lo stesso intervento era stato eseguito da una precedente officina anch’essa qualificata, anch’essa di un certo peso sul territorio.
Cosa significa?
Significa che non serve a nulla la fiducia se viene a mancare la base di ogni tipo di rapporto: l’onestà.
Avevo già scritto di un’altra officina in passato, gridando al miracolo, perché mi era sembrato di aver trovato come si dice “ il posto giusto, la persona giusta… “ ed invece successivamente per vicissitudini personali come in questi casi si fa su suggerimento di un’amica di famiglia mi sono affidato a un’altra officina.
Entro il 15 di novembre bisogna adempiere, noi automobilisti, alla disposizione di sostituire i pneumatici dell’estate con quelli invernali, o se no, tenere le cosiddette stagionali e portarsi al seguito le catene da neve.
Bene… e qui recita un detto popolare, casca l’asino! Per fare la stessa operazione che avevo eseguito la stagione prima, l’amico o la persona di fiducia mi aveva chiesto, € 50,00 che ho regolarmente pagato; nella nuova officina la stessa operazione è costata,€ 30,00!
Ammetto e mi copro il capo di cenere, di essermi sbagliato, di aver preso una cantonata ed è tutta causa mia perché ho creduto di trovarmi di fronte a una persona onesta e allo stesso tempo ho consegnato una grande mia fiducia alla persona sbagliata, ergo, mi sento un cretino, un pollo, o un pirla, come meglio si crede! , e questa è la stessa identica condizione di chissà quanti altri milioni di persone oneste che si affidano a queste mani, mani truffaldine!
Perché poi viene da pensare: chissà quante volte ci avrà fatto la cresta… chissà quante volte me l’ha messa in saccoccia! Ed è un dubbio che rimane è una carota che farà sempre male… a buon intenditor poche parole.
Ora io per onestà di fatto, e cosciente del fatto di non poter citare i nomi del truffaldino e dell’onesto, prima perché andrei in contro a una querela e secondo mi vedo costretto a non poter citare il nome dell’onesto perché farei della pubblicità.
Però posso fare i nomi.
Sono due ragazzi, tanto per intenderci come quelli di una volta… affabili e disponibili, e ti accolgono con cortesia e con un sorriso; l’autofficina che si compone di diversi ambienti è attrezzata di tutto; si chiamano Samuel Sguanci e Diego Muzzin, operano a Reana del Rojale in via L. Da Vinci, 5 .
Spero vivamente che i delusi, i fregati, gl’imbrogliati, quelli che non sanno a cui affidarsi che si rechino in via L. Da Vinci, 5 a Reana e sono sicuro questa volta di non sbagliarmi, sono sicuro della loro onestà e professionalità: provare per credere!
Altrimenti sappiate di trovarmi su FB e lì riempirmi di insulti se per caso ( ma sarà impossibile) questi ragazzi non sono come io affermo siano: Onesti! Fino al punto che se possono evitarvi una spesa eccessiva, non se la inventano pur di fregarvi!

0
SHARES
0