Bitonto, nordafricano uccide la moglie, in casa c’era il figlio di 3 anni

Ennesimo dramma familiare a poche ore dalla strage di Genova. Un ennesimo femminicidio avvenuto a Bitonto vicino a Bari. Un tunisino quarantenne ha tolto la vita alla moglie accoltellandola. La vittima è una ragazza di 29 anni di Bitonto.

Durante il delitto nell’abitazione pare si trovasse solo uno dei 3 figli. Due erano andati a scuola. All’interno era rimasto il piccolo di soli 3 anni.

Dopo l’omicidio, il nordafricano si è lanciato dal balcone. E’ stato soccorso e versa in gravi condizioni ma la sua vita non è in pericolo.

Dramma in via Pertini

L’omicidio e il tentato omicidio sono avvenuti in via Pertini a poca distanza dalla locale caserma dei Carabinieri. La famiglia abitava al terzo piano del palazzo insieme alla madre della donna. Sul luogo della tragedia sono giunti i parenti della ventenne che si sono scagliati contro il tunisino.

Lite precedente

Nelle ore precedenti, in base a quanto riporta la stampa locale, i Carabinieri sarebbero già intervenuti per porre fine ad un acceso litigio tra marito e moglie.

0
SHARES
0