Monteroni, Roberto Giancane “Nocciolina” ferito in un agguato a Copertino

Ancora sangue in Puglia. Ancora un agguato in Salento. Roberto Giancane, 43 anni di Monteroni, con precedenti penali, conosciuto come “Nocciolina” è rimasto vittima di un agguato con colpi di arma da fuoco. Trasportato in ospedale, le sue condizioni sono gravissime. I sicari sono entrati in azione in via Piave a Copertino, dove si trova il negozio che gestisce la moglie della vittima.

I fatti

Giancane era solo nel negozio quando sono giunti 2 uomini a bordo di un’auto. Uno é rimasto all’interno, l’altro é sceso e, una volta dentro il locale, ha sparato un colpo di pistola automatica che ha raggiunto Giancane al torace. Il proiettile è tuttavia fuoriuscito. L’uomo era rimasto già invalido tanto da dover ricorrere ad una sedia a rotelle, in seguito ad un attentato subito a Monteroni il 20 maggio del 2002.

Gli inquirenti escludono un collegamento con l’omicidio di Augustino Potenza avvenuto mercoledì sera a Casarano.

Sicari in azione in un negozio di mobili d’antiquariato

Il tentato omicidio è avvenuto nel mercatino dell’usato  “Di tutto un po’”, attività di proprietà della compagna di Giancane. L’uomo, conosciuto come “Nocciolina”, si trovava nell’esercizio commerciale da solo. Non c’erano ne clienti ne la moglie.

0
SHARES
0