Milano, collaborazione tra aziende “ristrette“ delle carceri e 4 FabLab

Innovativi progetti presenti a Smau 2016 frutto della collaborazione tra le aziende “ristrette“ operanti nelle case circondariali milanesi e 4 FabLab della rete dei nuovi laboratori accreditati dal Comune di Milano

Oggi la presentazione

L’assessore alle Politiche del Lavoro, Attività produttive e Commercio Cristina Tajani presenterà i progetti in occasione del secondo giorno di Smau.  I progetti sono illustrati all’interno dello stand di 50 mq allestito dal Comune di Milano a Smau2016, per consentire alle imprese “ristrette” di ampliare i propri orizzonti e confrontarsi con le opportunità offerte dalle nuove tecnologie, dal mondo digital e dalle startup più promettenti.

L’amministrazione promuove le impresse nate all’interno degli istituti di detenzione di Bollate, Opera, San Vittore e Beccaria attive nei settori del tessile, della cura del verde, dell’erogazione di cibi e bevande sino alla lavorazione del legno e dell’arredo.

La realizzazione dei 4 progetti può contare su un finanziamento complessivo di 50 mila euro da parte dell’Assessorato alle Politiche per il lavoro, Attività produttive e Commercio.

0
SHARES
0