Ammodernare casa, bonus ristrutturazioni disponibile fino a fine anno

Chiunque sia proprietario di un’abitazione, sia essa nuova o semi nuova, di recente costruzione o datata, deve sempre mettere in debito conto la necessità periodica di effettuare lavori di ammodernamento e miglioria alla struttura abitativa. Gli interventi non riguardano solo l’ordinaria o la straordinaria manutenzione (tinteggiatura, infissi e simili), legata all’usura del tempo, ma anche l’efficienza energetica, la modernizzazione degli spazi e l’accessibilità dell’edificio e dell’appartamento sia esso ad uso privato che commerciale.

Grazie alle nuove tecnologie l’ambiente casa è stato ridefinito e adattato ai nuovi bisogni delle famiglie. Non può mancare nelle abitazioni uno spazio per la postazione dedicata ai dispositivi di connessione al web. Non si può fare a meno di elettrodomestici tecnologicamente avanzati che rendono più agevole la gestione domestica come le lavastoviglie e le asciugatrici, le lavatrici programmabili e dotate di funzioni avanzatissime. Altrettanto importante l’angolo dei giochi per i più piccoli ma anche per gli adulti. Non serve più lo spazio per il biliardino ma quello per la play station e altri apparati tecnologici di cui soprattutto i ragazzini sono appassionati.

Bonus ristrutturazioni

La Legge di Stabilità che nel prossimo futuro si chiamerà Legge di Bilancio, ha dato tempo fino al 31 dicembre 2016, di beneficiare del cosiddetto bonus ristrutturazioni del 50% sull’imponibile IRPEF e del 65% con l’Ecobonus. E’ importante sottolineare come alcuni tipi di interventi, pur essendo inclusi nel computo degli sgravi fiscali, non richiedono alcun titolo abilitativo. I lavori di ristrutturazione in questione non richiedono particolari permessi o abilitazioni.

Tra questi lavori agevolati vanno a rientrare: impianti sanitari, sistemi d’allarme, ascensori e montacarichi, ascensori esterni, impianti di riscaldamento e caldaie, impianti di climatizzazione – in questo caso si può richiedere l’Ecobonus -, facciate di edifici ed intonacature, cornicioni di condomini e modifiche esterne di vario genere di condomini e palazzi a patto che venga conservato inalterato l’aspetto preesistente.

lilliput-ceteco-ascensori

Gli ascensori per esterni

Gli ascensori per esterni rappresentano un’ottima soluzione per spostarsi senza sforzi e senza difficoltà da un livello all’altro inserendo nella struttura un oggetto gradevole alla vista e soprattutto funzionale. Si tratta di investimenti che non comportano costi eccessivi e che vengono realizzati in tempi abbastanza ridotti. I nuovi ascensori sono studiati e programmati per dislivelli fino a 200 cm.

Gli ascensori per esterni vengono concepiti in modo innovativo e contestualizzato rispetto agli edifici in quanto sono completi di vano in carpenteria metallica zincato e verniciato a polveri.

Gli ascensori esterni sono progettati nel rispetto di tutte le norme di sicurezza e rappresentano soluzioni che si stanno diffondendo oltre che negli edifici di nuova edificazione anche in quelli più datati e che sono soggetti a ristrutturazioni. Si tratta di una diffusione capillare sia nelle grandi che nelle piccole città italiane. In molti peraltro stanno approfittando del bonus ristrutturazioni per “rottamare” il vecchio ascensore e dotarsi di uno nuovo ed efficiente.

Gli ascensori sono costruiti per essere inseriti in qualunque contesto architettonico, pubblico o privato. Ma soprattutto sono accessibili per diversamente abili, invalidi o anziani e possono occupare anche piccolissimi spazi, provate a dare un’occhiata agli ascensori per esterni Ceteco.

Categoria di lavori senza particolari autorizzazioni

Esiste una categoria di lavori che, pur rientrando nelle agevolazioni fiscali, non necessita di particolari permessi. Basta una semplice Comunicazione di Inizio Lavori (CIL), da consegnare presso lo Sportello Unico per l’Edilizia. Il caso riguarda ad esempio l’installazione di un impianto solare fotovoltaico su un’abitazione privata, anche se in questo caso l’agevolazione prevista è quella dell’Ecobonus (65%).

Settore delle ristrutturazioni

Nel settore delle ristrutturazioni operano numerose aziende molto qualificate e tra di loro in competizione. Il che consente di ottenere prezzi più bassi e standard qualitativi alti. Nel settore operano diverse aziende che vantano una lunga esperienza pluridecennale che operano all’insegna del buon rapporto qualità prezzo. Sul web non è difficile individuarle anche attraverso portali di comparazione che consentono di ottenere più preventivi da diverse ditte. Il consiglio è di rivolgersi ad aziende che hanno una posizione di spicco sul mercato dell’impiantistica e delle ristrutturazioni e sono note per competenza e per la loro squadra di professionisti che devono essere attenti alle esigenze dei clienti, dalla prima all’ultima fase del lavoro. Il made in Italy è una garanzia soprattutto se vi è una gestione professionale che pone la qualità al primo posto. La qualità, un servizio completo, sono fondamentali quando c’è bisogno di rivalutare o ristrutturare un ambiente, sia che si tratti di uno spazio domestico e privato o di un ufficio e uno spazio commerciale.

Sopralluogo e tempistiche

E’ bene fare più preventivi dettagliati. Far venire la ditta sul luogo per illustrare le richieste. Il sopralluogo in loco serve per valutare gli interventi da fare e le tempistiche ad essi necessarie. Così si otterrà un preventivo completo e naturalmente completamente gratuito che si avrà modo di analizzare, per decidere se affidarsi a una o all’altra ditta per la realizzazione del lavoro.

Fare dei lavori nella propria abitazione o in altre strutture, contempla possibili imprevisti. Ecco perché è fondamentale scegliere un’azienda affidabile per rendere l’investimento intelligente e mirato, senza andare incontro a spreco di tempo e denaro, per poi trovarsi davanti un risultato dissimile dal progetto iniziale. Solo aziende che mantengono alti gli standard qualitativi, possono realizzare lavori ben fatti in tempi brevi. Il personale deve essere altamente qualificato per realizzare impianti di ogni tipo. Serve un’azienda che offra un intervento chiavi in mano, che si avvalga della collaborazione e della consulenza di validi architetti e interior designer, in modo da ottenere risultati anche esteticamente ed architettonicamente efficienti.

Nel caso di ristrutturazioni più importanti è preferibile un’unica ditta che operi su impianti interni ed esterni di ogni tipo, ristrutturando bagni, cucine, pavimenti, pareti e murature, porte blindate, infissi di vario genere, impianti di riscaldamento e di climatizzazione, pannelli solari e impianti fotovoltaici, strutture per persone con difficoltà motorie e molto altro ancora. Ovvero tutte quelle ristrutturazioni per cui non è necessario un permesso dallo Sportello Unico per l’Edilizia. Il tutto in tempi rapidi e con un servizio completo e preferibilmente senza contrattempi. Prima di iniziare i lavori di ristrutturazione è sempre bene fermarsi a riflettere e privilegiare la qualità al risparmio.

0
SHARES
0