Milano, “BOOM 60! Era arte moderna”

Aperta nei nuovi spazi espositivi del Museo del Novecento “BOOM 60! Era arte moderna”, mostra organizzata dal Comune di Milano – Cultura dedicata all’arte tra i primi anni ’50 e i primi ’60.

La mostra è stata curata da Mariella Milan e Desdemona Ventroni con Maria Grazia Messina e Antonello Negri. Si tratta di un’ampia rassegna che persegue lo scopo di approfondire i temi dell’arte italiana del ‘900.

La mostra attingere alla ricca collezione del Museo del Novecento: dipinti e sculture del patrimonio civico a partire dalla collezione Boschi di Stefano che, non essendo sempre esposti, sono un’affascinante riscoperta.

L’esposizione esplora l’arte moderna

Un viaggio nell’arte moderna raccontata dai rotocalchi, settimanali e mensili di attualità. Sono gli anni del “boom”, non solo quello dell’economia e dei consumi, ma anche quello delle riviste che raggiungono le loro massime tirature, con una diffusione di gran lunga superiore a quella dei quotidiani, diventando così un importante strumento di intrattenimento.

La mostra, nell’allestimento di Atelier Mendini, restituisce questi diversi aspetti della cultura visiva italiana in un suo momento decisivo, facendo principalmente perno sul contesto di Milano, centro al tempo stesso della grande editoria commerciale e di una buona parte della ricerca artistica più avanzata.

Circa centoquaranta opere di pittura, scultura e grafica, scelte in relazione al particolare successo nella comunicazione di massa, dialogano in quattro sezioni – “Grandi mostre e polemiche”, “Artisti in rotocalco”, “Artisti e divi”, “Mercato e collezionismo” – con le più diffuse illustrazioni fotografiche e televisive delle opere stesse e dei loro autori.

0
SHARES
0