Sviluppare una strategia digital: un obiettivo di crescita e sopravvivenza per la propria impresa

economiaCosa vuol dire digital per un’impresa? Vuol dire strategia, innovazione e crescita.

 Un bravo imprenditore conosce sempre il modo di aumentare i propri guadagni, soprattutto, l’esperienza imprenditoriale è importante per tenere in vita la propria attività. Tuttavia l’innovazione, permette di far crescere e sopravvivere la propria impresa nel tempo. Il digitale rappresenta sicuramente lo strumento migliore per innovare ed è considerato ormai l’elemento chiave per differenziarsi dai concorrenti. I dati di bilancio delle imprese, infatti, dimostrano il notevole aumento del ROI, conseguiti grazie alla decisione di investire attraverso canali digitali.

 Essere trovati per primi, è sicuramente l’obiettivo principale che si pone colui che pensa ad una strategia di web marketing. Soddisfare il cliente e non deluderne le aspettative è possibile solo se ci si fa conoscere. In che modo? Prima di tutto bisogna attuare un piano strategico interno, che riorganizzi il sistema aziendale, quindi porsi principalmente le seguenti domande:

  1. Cosa non va nella mia azienda?
  2. Dove devo migliorare?

La prima domanda può essere analizzata nel seguente modo, ovvero stabilendo il tipo di attività per cui l’azienda è nata e capire come è cambiato il target di riferimento, ovvero il pubblico obiettivo a cui è rivolto il servizio. Eliminare quindi tutto ciò che non fa parte del proprio core business, permetterebbe di ammortizzare delle spese inutili, le quali possono essere investite per implementare l’attività esistente e quindi, ciò consentirebbe di ottenere feedback positivi dai clienti. In secondo luogo, una volta ripulita la propria attività, è consigliato valutare i cambiamenti del mercato, quindi considerare non solo i gusti del consumatore, ma valutare anche i mezzi che permettono di farsi trovare. Il modo di presentare i propri prodotti è molto importante ma soprattutto sempre in evoluzione, e le idee se non sono evidenti ed innovative, non vengono considerate.

È importante invogliare all’acquisto ed essere convincenti se ci si vuole far conoscere.

 Ce lo confermano le imprese che hanno scelto di investire nel digitale, affermando che si tratta dell’unica mossa in grado di apportare progressi nella gestione aziendale e volta ad ottenere notevoli ritorni monetari. Un piano strategico che si basa sul digitali è infatti ormai, una delle priorità di un’impresa: se non sei digital non puoi considerarti al top.

Digitale non vuol dire soltanto strategia web, ma anche innovazione nella gestione interna, come sta accadendo nel caso della digitalizzazione dei documenti, la quale sta mutando la conservazione dei documenti cartacei. Da gennaio 2017, infatti entrerà in vigore il nuovo metodo di fatturazione che verrà sostituito alla classica fattura cartacea. Questo cambiamento si traduce nella possibilità di trasferire i dati tra impresa e Pubblica Amministrazione, che adesso avverrà in tempi reali, eccone i diversi vantaggi di costo e di tempo:

  • Abbassamento dei costi di gestione, grazie all’eliminazione dei costi di stampa e di magazzino.
  • Ogni movimento verrà sottoposto a controllo da parte delle Agenzie dell’Entrate, pertanto non si verificheranno più fenomeni come quello dell’evasione fiscale.
  • Il vasto database gestito da software precisi e sicuri sarà in grado di ospitare diversi documenti e non ci sarà alcun rischio di perdita dei dati.
  • La consultazione dei documenti avverrà in maniera rapida, basterà infatti accedere al proprio profilo dati aziendale.

La gestione documentale si sviluppa dunque attraverso precisi software costruiti ad hoc (come quello di fatturazione elettronica di Gruppo CMT) che hanno lo scopo di far avvicinare le aziende alla dematerializzazione attraverso soluzioni studiate e mirate, affinché l’impresa possa considerarsi digital.

0
SHARES
0