Boretto, Ermanno Benassi ucciso mentre attraversa in un punto poco illuminato

Ancora una volta un pedone travolto e ucciso sulle strisce pedonali. L’ennesimo incidente stradale che si poteva probabilmente evitare. L’ultima vittima, in ordine di tempo, si registra a Boretto in provincia di Reggio Emilia. Travolto e ucciso Ermanno Benassi, pensionato di 74 anni, che abitava in via Montanari.

Ermanno Benassi si stava recando al circolo Arci

L’investimento mortale è avvenuto sull’argine del Po nel centro abitato di Boretto. Bensassi stava attraversando sulle strisce pedonali quando è stato urtato dalla fiancata di una Fiat Panda condotta da un settantenne. Come ogni sera, a quanto si apprende, si stava recando presso il locale circolo Arci.

L’automobilista si è subito fermato a prestare soccorso e allertare i sanitari. Sono giunti i volontari della Croce azzurra di Poviglio e il personale dell’automedica di Guastalla, ma per il pensionato il destino era compiuto.

Sul posto, per i rilievi di legge, i Carabinieri di Boretto e Brescello. In ospedale è stato accompagnato l’automobilista, per una visita di controllo.

Incidente in un punto poco illuminato

Le cronache reggiane riferiscono che l’impatto mortale è avvenuto in un punto poco illuminato. All’altezza dell’attraversamento pedonale, pare che il lampione sia spento. Complice il buio l’automobilista potrebbe non essersi reso conto della presenza del pedone che stava attraversando. Sarà l’inchiesta a chiarire questi ed altri aspetti.

0
SHARES
0