Roma, luci e multimedialità sveleranno il monumento dell’Ara Pacis com’era

L’Ara com’era, opportunità di incontro tra storia e tecnologia, rappresenta il primo intervento sistematico di valorizzazione in realtà aumentata e virtuale del patrimonio culturale di Roma Capitale, nello specifico di uno dei più importanti capolavori dell’arte romana, costruito tra il 13 e il 9 a.C. per celebrare la Pace instaurata da Augusto sui territori dell’impero. Animazione tridimensionale per illustrare le origini di Roma e della famiglia di Augusto.

Osservare le trasformazioni del Campo Marzio settentrionale

Si tratta dell’area di Roma scelta da Augusto per celebrare il proprio potere. Un evento unico, al via da venerdì 14 ottobre. L’evento sarà fruibile da tutti ogni venerdì e sabato dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle 23).

ara-multimediale

Il progetto è promosso da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, organizzato da Zètema Progetto Cultura e affidato ad ETT SpA attraverso un bando di gara a cui hanno partecipato 23 proposte.

Il percorso della visita

Il percorso è articolato in 9 punti di interesse. Ha inizio davanti al plastico del Campo Marzio Settentrionale. L’Ara com’era sarà così articolato:

dal 14 ottobre al 17 dicembre, venerdì e  sabato dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle 23)

dal 23 dicembre all’8 gennaio, tutte le sere dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle 23)

dal 13 gennaio al 15 aprile, venerdì  e  sabato dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle 23)

dal 21 aprile al 31 ottobre, tutte le sere dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso alle 23)

L’ingresso sarà organizzato in piccoli gruppi. La visita avrà la durata di  45 minuti e sarà disponibile in 5 lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Biglietti: Intero € 12; ridotto € 10. La prenotazione è gradita allo 060608.

0
SHARES
0