Nettuno, cubano sequestra suore in una casa famiglia, religiose colpite con machete

Un cubano di 30 anni, incensurato, approfittando dell’attimo in cui il cancello si è aperto per permettere l’ingresso ad una delle suore, si è introdotto all’interno di una casa famiglia ed ha provato a raggiungere l’ex e il figlio minore, ospiti della struttura a Nettuno. Lo straniero era armato di un coltello e di un machete. Le religiose hanno provato in tutti i modi ad ostacolarlo, chiamando subito la Polizia.

machete

Il trentenne ha aggredito alcune suore e ferito anche gli agenti che alla fine sono riusciti a bloccarlo. E’ stato arrestato per sequestro di persona e lesioni aggravate.

Ha immobilizzato una suora

Presso la casa famiglia è giunta una pattuglia del Commissariato di Anzio – Nettuno, diretto dal dott. Antongiulio Cassandra. Alla vista degli agenti, per darsi alla fuga, ha sequestrato una suora minacciandola con un coltello alla gola, scagliandosi poi contro gli agenti che cercavano di bloccarlo.

Nella colluttazione 2 poliziotti hanno riportato ferite da arma da taglio alle braccia ed alle gambe, mentre la suora ha riportato un taglio ad uno zigomo. Anche una seconda suora è stata colpita da calci.

0
SHARES
0