Milano, in coma egiziano di 7 anni precipitato dal terzo piano in viale Certosa

Il piccolo è stato trasportato in condizioni gravissime all’ospedale Niguarda. Il ragazzino di 7 anni è precipitato dal terzo piano di un palazzo in viale Certosa. I sanitari del 118 hanno praticato una rianimazione sul posto prima di accompagnarlo d’urgenza al pronto soccorso.

L’egiziano è in coma

In ospedale anche la madre in stato di choc. La donna era con lui in casa e non si sarebbe accorta di quanto stava per accadere. Il bambino è precipitato da un balconcino per 15 metri. Sono stati i passanti a dare l’allarme. Appena gli operatori del 118 sono arrivati, hanno fatto ripartire il cuore e la respirazione del bambino, per poi trasportarlo in ospedale.

Il bambino, nella caduta, ha picchiato la testa in modo molto violento sul terreno. Ha riportato numerose fratture del cranio: una volta stabilizzato, è stato trasferito in Neurochirurgia, per eseguire un intervento di “decompressione”, in modo da drenare il sangue che si è accumulato nel cranio a causa della caduta. La prognosi resta riservatissima.

0
SHARES
0