A Lecce, il 16 dicembre 2016, il Premio “La Voce dei Poeti” per la Pace

Costruiamo la Catena della Pace con Poesia, Arte, Scrittura, Musica, Teatro, Cinema, Giornalismo

pizap-com14717763310531 

L’esortazione di don Tonino Bello “In piedi Costruttori di Pace” non può lasciarci indifferenti, specie ai giorni d’oggi in cui sembra ci sia una generale rassegnazione alle sorti del mondo. Gli attuali avvenimenti internazionali hanno creato l’esigenza della costruzione di un clima di pace e di dialogo continuo condiviso da tutti. La cultura della Pace deve diventare un movimento di aggregazione tra culture diverse, mettendo da parte intolleranza, emarginazione, guerra e creando nuovi cittadini.

L’associazione VerbumlandiArt, presidente Regina Resta, in collaborazione con il Movimento Culturale “Valori e Rinnovamento” di Lecce, presidente Wojtek Pankiewicz, il Centro Culturale Internazionale ”L. Einaudi” di San Severo, presidente Rosa Nicoletta Tomasone, l’Associazione culturale Serba “Majdan”, presidente Slavica Pejovic, l’Associazione culturale “Teatro di Ateneo” di Lecce, presidente Aldo Augieri, la Caritas diocesana di Nardò-Gallipoli, direttore don Giampiero Fantastico, il Console Onorario della Croazia Rosa Alò, la Casa Editrice Milella, responsabile Carlo Alberto Augieri e l’ex-ambasciatore della Croazia  Drago Kraljevic, intende  realizzare con il Premio “La Voce dei Poeti” il progetto “Costruiamo la Catena della Pace con la Poesia, l’Arte, la Scrittura,  la Musica, il Teatro, il Cinema, il Giornalismo”, che vuole unire poeti, artisti, musicisti, attori, giornalisti, registi di tutto il mondo per costruire una civiltà dell’amore per la pace, un progetto che diffonda e si faccia portavoce dei valori culturali delle varie nazioni, pur nel rispetto della propria identità etnica e culturale.

Francesco Lenoci, docente dell'Università Cattolica di Milano.

Francesco Lenoci, docente dell’Università Cattolica di Milano.

Si può parlare di Pace con i linguaggi della poesia, dell’arte, della scrittura, del teatro, del cinema, della musica, del giornalismo, strumenti diretti e immediati, che contribuiscono a migliorare la convivenza democratica a tutti i livelli sociali. Il progetto inizierà l’11 dicembre 2016 presso il Monastero delle Benedettine di Lecce con la conferenza del prof. Francesco Lenoci, “La Pace secondo don Tonino Bello”, che non vuole essere solo una commemorazione, ma anche un atto di coscienza e responsabilità, che aiuterà a svellere le tre pietre che secondo don Tonino Bello scatenano la cultura di guerra: 1) profitto, nel senso di tentazione economica; 2) potere, nel senso di tentazione politica; 3) prodigio, nel senso di tentazione fatalistica.

Hafez Haidar, scrittore, candidato al premio Nobel per la Pace.

Hafez Haidar, scrittore, candidato al premio Nobel per la Pace.

Proseguirà, sempre a Lecce, il 16 dicembre, con la conferenza del prof. Hafez Haidar, candidato al Premio Nobel per la Pace, e con la premiazione della II edizione de “La Voce dei Poeti”, concorso letterario aperto ai poeti e agli artisti di tutto il mondo. A giugno del 2017 si realizzerà a Pesaro, presso l’Alexander Museum Palace di Alessandro Marcucci Pinoli, la III edizione del Premio Pesaro Arte, che avrà come titolo “Pesaro Arte 2016 Costruiamo la Catena della Pace con l’Arte e la Poesia”. Sarà inoltre realizzato il Gemellaggio fra il Comune di Galatone, sindaco Livio Nisi, e una Città dell’Istria, referente l’ambasciatore Drago Kraljevic.

Drago Kraljevic, ambasciatore di Croazia.

Drago Kraljevic, ambasciatore di Croazia.

Il Progetto, che ha scopi educativi e sociali, intende dar voce a poeti, scrittori, artisti, attori, giornalisti per costruire una catena senza fine che sensibilizzi l’opinione collettiva alla Cultura della Pace. Coordinatori del progetto: Aldo Augieri, Giancarlo Danieli, Miriam Haidar, Titti Vaglio. Collaboratori: Mirjana Dobrilla, George Onsy, Hebe Muñoz, Lilian Rita Callegari, Sergio Camellini, Nadia Celi, Carlo Roberto Sciascia. Ufficio Stampa: Goffredo Palmerini, Luigi De Giorgi.

Regina Resta

 

PREMIO “LA VOCE DEI POETI”

Regolamento

  1. Al Premio Internazionale di Poesia e VideoPoesia “La voce dei Poeti” possono partecipare tutti gli autori italiani e stranieri dai 18 anni in su.
  1. Il Premio prevede tre (3) sezioni, tutte sul tema della Pace: “IN PIEDI COSTRUTTORI DI PACE”, in riferimento all’esortazione di don Tonino Bello, il Vescovo della Pace e del Dialogo.
  1. Non sono ammessi contenuti: razzisti, diffamatori, offensivi della dignità altrui, con riferimenti politici, oppure erotici.
  1. La partecipazione al Premio è GRATUITA, così come l’inserimento dei video finalisti sul canale Youtube.
  1. POESIA

Inviare due poesie di massimo 30 righe, edite o inedite, in formato Word, carattere Times New Roman 12.

  1. VIDEOPOESIA

Per partecipare alla VideoPoesia occorre un video che racconti la pace e il dialogo fra i popoli, oltre all’invio del testo della poesia del video in Word. Il video, della durata max di 3 minuti, potrà essere realizzato in formato: .avi / mpeg (1-2-4) / .mov / flv /wmv su supporto mini dv / dvd / cd-r.

  1. Il testo può essere recitato o scritto per mezzo di didascalie o sottotitoli.
  1. La VideoPoesia può essere realizzata da un singolo autore o da due autori distinti (uno per la parte letteraria ed uno per il video): occorre la liberatoria per il diritto d’autore, il premio sarà unico.
  1. FOTOPOESIA

Edita o inedita, da inserire sovrapposta o a lato ad un’immagine a colori o in bianco e nero (massimo 2 opere).  Aggiungere in Word anche il testo della poesia. Le opere sono considerate valide anche se pubblicate su Social Network, Siti Internet, Blog personali o pubblici, ecc. purché non vìolino i diritti d’autore.

  1. L’autore deve inviare tassativamente entro e non oltre le ore 24 del 20 Novembre 2016 (farà fede la data di spedizione) il video, le fotopoesia, la poesia, indicando nome e cognome, indirizzo, e-mail, numero telefonico. La scheda di partecipazione dovrà altresì contenere l’autorizzazione dell’autore all’Associazione culturale Verbumlandiart al trattamento dei dati personali, al fine di permettere il corretto svolgimento delle diverse fasi di selezione del Premio. Il materiale dovrà essere inviato via email all’indirizzo: verbumlandiart2@gmail.com con la dicitura PREMIO INTERNAZIONALE “La Voce dei Poeti”.
  1. OPERE D’ARTE

Proposta rivolta a tutti gli artisti che vogliono esprimere con un gesto concreto e preciso il proprio “no” alla guerra ed il proprio “sì” alla pace e alla via del dialogo. Ci sono tanti modi per dire che vogliamo la pace, che pensiamo che sia l’unica risposta ragionevole e, soprattutto, che non vogliamo smettere di credere che sia possibile, anche se i venti di guerra sono davvero troppo vicini.

“COSTRUIAMO LA CATENA DELLA PACE CON L’ARTE”

Tutti gli artisti italiani e stranieri sono invitati a partecipare gratuitamente, inviando una foto di una loro opera che si ispiri alla pace accompagnata da un pensiero personale o di un poeta. Tutte le foto selezionate dalla Giuria costituita dai critici d’arte Nadia Celi e Carlo Roberto Sciascia saranno inserite nell’e-book che verrà realizzato dalla famosa casa editrice Milella per la raccolta dell’opera La Voce dei Poeti”; una sola sarà selezionata per la copertina.

Inviare a Verbumlandiart2@gmail.com – Associazione VerbumlandiArt – Presidente Regina Resta

0
SHARES
0