Catania, falsi braccianti truffa all’Inps da 1.5 milioni

La truffa milionaria è emersa attraverso le indagini delle Fiamme Gialle etnee che hanno denunciato 298 persone. Tra i denunciati i titolari di 2 imprese agricole di Catania che si sarebbero occupate della raccolta di prodotti agricoli e 292 falsi braccianti che avrebbero ottenuto indebitamente l’indennità di disoccupazione e assegni familiari.

Ditte costituite per realizzare la truffa

La Guardia di Finanza ha segnalato all’Inps gli indagati per il recupero delle somme erogate. Secondo l’accusa, le ditte sarebbero state costituite per realizzare la truffa. le aziende avrebbero assunto persone compiacenti per i quali avrebbero prima attestato falsamente all’Inps l’impiego come braccianti e poi avrebbero comunicato all’ente assistenziale il non utilizzo del lavoratore per fare corrispondere a ciascuno l’indennità per i giorni di disoccupazione.

E’ stato anche accertato che i terreni non erano nella disponibilità delle imprese. Anche i contratti di comodato d’uso a favore di queste ultime sono risultati falsi.

0
SHARES
0