Biancavilla, corpo dilaniato potrebbe essere Daniele Cancemi di Santa Maria di Licodia

Macabra scoperta alla periferia di Biancavilla nel Catanese. Si cerca di verificare se vi siano collegamenti con la scomparsa di un giovane della zona di Santa Maria di Licodia di cui non si hanno notizie da agosto.

La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta

Il cadavere, in evidente stato di decomposizione, è stato rinvenuto in via del Trebbiatore. Il corpo è stato dilaniato e sbranato dai cani. La testa è stata staccata. La Procura di Catania, che coordina le indagini, ha disposto l’autopsia. Le pessime condizioni del cadavere non permettono alcun tipo di riconoscimento. Pare che non sia stato trovato alcun documento nelle vicinanze.

Sul posto i parenti di Daniele Cancemi

Sul luogo del ritrovamento sono giunti i parenti di Daniele Cancemi, trentenne di Santa Maria di Licodia di cui si sono perse le tracce da alcune settimane. Non si esclude il ricorso all’esame del dna per risolvere il caso.
0
SHARES
0