Dronero, il cacciatore Angelino Gjnai morto tra le montagne di San Michele di Prazzo

E’ stato trovato senza vita tra le montagne di San Michele di Prazzo. La vittima è un cacciatore di Dronero. Il corpo è stato individuato attraverso l’analisi delle coordinate del cellulare a quota 1.700 metri, in una zona molto impervia. Il decesso sarebbe dovuto ad una caduta. La ricerca ha impegnato vigili del fuoco, corpo forestale e soccorso alpino.

Precipitato e morto in un dirupo durante una battuta di caccia

L’incidente è avvenuto a San Michele di Prazzo, in Alta Valle Maira. Morto Angelino Gjnai, 54 anni, muratore di Dronero originario dell’Albania, sposato e padre di 2 figli. A lanciare l’allarme è stata la figlia, che non vedendolo rientrare ha chiesto l’intervento dei soccorsi.

Le ricerche hanno avuto un tragico epilogo

Le ricerche hanno impegnato squadre del Soccorso alpino di Dronero, vigili del fuoco, 2 unità cinofile del Soccorso alpino regionale e della Guardia di Finanza. Con loro anche 2 amici cacciatori di Ginaj, che hanno fornito utili indicazioni sui luoghi frequentati dall’uomo durante le uscite in montagna. Grazie al segnale Gps del cellulare, che risultava spento, l’uomo è stato individuato. Il ritrovamento a 1700 metri di quota nel vallone di San Michele, sopra l’omonima frazione di Prazzo.

Cordoglio a Dronero

La salma è stata trasferita a Cuneo e composta nelle camere mortuarie del cimitero urbano. Cordoglio a Dronero, dove l’uomo abitava in via Buia con la famiglia. L’uomo lascia la moglie Paolina, i figli Armando e Brunilde.

0
SHARES
0