Genova, Guido Morso ha ammesso l’omicidio di Davide Di Maria

Guido Morso ha confessato di aver ucciso Davide Di Maria, 28 anni, e accoltellato suoi amici, in un’abitazione di Molassana, sulle alture della periferia di Genova.

“Ho sparato per difendermi, loro erano armati”. Lo ha detto Guido Morso, nel corso dell’interrogatorio di fronte al magistrato e al suo legale, Mario Iavicoli, terminato in serata.

Fuga durata 24 ore

Il reo confesso ha passato una notte nei boschi intorno a Genova. Guido Morso ha spiegato che il movente sarebbe un debito. L’omicida avrebbe raccontato di essere andato con il padre dalla vittima anche per dire a lui e ai suoi amici di non frequentare locali e ambienti di sua competenza, disturbando amici e conoscenti.

Guido Morso ha scagionato il padre

Il genitore, al momento latitante, a quanto raccontato dal figlio, non era armato. Sulle armi, che lo stesso omicida ha fatto ritrovare, verranno svolte le perizie balistiche per capire chi le ha effettivamente usate.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova, Guido Morso ha ammesso l’omicidio di Davide Di Maria Genova, Guido Morso ha ammesso l’omicidio di Davide Di Maria ultima modifica: 2016-09-19T07:37:13+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone