Torino, diciottenne si lancia da un palazzo alla Crocetta. Studiava al tecnico Casale

Il giovane di 18 anni si è preparato per andare a scuola, è uscito di casa ed è salito all’ultimo piano del palazzo, nel lussuoso quartiere della Crocetta, dove ha lasciato lo zaino con i libri. Poi si sarebbe lanciato nel vuoto.

Morto sul colpo

Per il diciottenne non c’è stato nulla da fare. L’intervento del 118 è stato tempestivo ma il volo di diversi metri, non gli ha lasciato alcuna speranza di sopravvivere.

Sul posto anche i Carabinieri, cui spettano le indagini per stabilire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Luca, 18 anni, ha fatto colazione con i genitori, ha salutato la sorella ed è uscito per andare a scuola, all’istituto tecnico Casale. Ha preso la rampa delle scale, ha raggiunto l’ultimo piano del suo condominio e si gettato in cortile, cadendo dal quinto piano. Prima di suicidarsi ha lasciato lo zaino e le scarpe sotto la finestra. Lo studente abitava in un palazzo di via Vespucci. Non ha lasciato lettere, né messaggi per spiegare il suo gesto estremo.

Sotto choc i compagni del V° C

Sconvolti di scuola del V° C, chimica dei materiali, che hanno appreso la notizia uscendo da scuola. Era uno studente senza problemi. Qualcosa però l’ha spinto a togliersi la vita nel primo giorno di scuola.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn2Email this to someone