Serie A terza giornata, ancora una sconfitta del Crotone punito dai calci piazzati. Primi punti per l’Empoli. Rossoblù in dieci gli ultimi quindici minuti.

diego falcinelliLe maglie indossate dai giocatori delle due squadre sono state ritirate alla fine del primo tempo e messe all’asta, il ricavato sarà totalmente devoluto alle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. La decisione è stata presa dalle due società in accordo con la Lega di serie A che ha dato il suo assenso. Le maglie porteranno una patch a forma di cuore con il logo delle due società e la scritta “Empoli e Crotone”.           

Ancora un Crotone distante dalla massima serie nelle prime tre giornate. Contro l’Empoli accumulata la terza sconfitta consecutiva che tradotta in cifre significa ultimo posto in classifica a zero punti. La volontà da parte dei rossoblù non è mancata ma non è stata assecondata da un’adeguata tecnica in grado di avere la meglio contro un avversario alquanto modesto. I locali hanno sfruttare bene le uniche occasioni a sua disposizione (gol ottenuti in seguito a palle inattive). Il campionato è appena iniziato e non manca il tempo per rivedere ciò che non va. Palladino troppo “sfruttato” a tutto campo. In difesa qualche leggerezza di troppo in occasione della marcatura ad uomo sulle palle inattive. Centrocampo non aggressivo in fase di contrasto. Tutto questo ha consentito all’Empoli, prestazione dei locali non eccezionale, di conquistare la prima vittoria stagionale ed i primi punti.       

In campo un diverso Crotone rispetto alla precedente partita persa contro il Genoa. Debutto del difensore Dussenne, del centrocampista Crisetig, dell’attaccante Falcinelli, in sostituzione rispettivamente di Claiton, Tonev, Simy. Empoli con sette novità dalla precedente formazione sconfitta a Udine. Dentro Skorupski, Zambelli, Mauri, Maccarone, Costa, Pasqual, Tello in sostituzione di Pelagotti, Laurini (squalificato), Barba, Di Marco, Krunic, Diousse, Gilardino. È stato un primo tempo poco convincente da parte dei pitagorici schierati con il 3-5-2. La coppia Falcinelli-Palladino al centro dell’attacco a poca distanza l’uno dall’altro per nulla offensivi.

È stato l’Empoli in più occasioni a mettere in difficoltà Cordaz con  Maccarone e Pucciarelli. Il vantaggio dei locali al minuto trenta per merito di Bellusci che sfrutta bene di testa un’azione iniziata da calcio d’angolo. Dal trentesimo in poi il Crotone cerca il gol del pareggio. L’equilibrio del risultato al 46° con Sampirisi (subentrato a Rosi al 30°) che di testa sfrutta bene l’assist di Rohden in area di rigore.

La ripresa è stata equilibrata per i primi quindici minuti. Poi il secondo gol realizzato da Costa ancora di testa in seguito ad una punizione dal limite ha mandato in crisi il Crotone. L’espulsione di Dussenne al minuto 68 ha complicato ancora di più la serata ai suoi compagni.

Da rivedere in altra occasione le prestazioni di Falcinelli e Crisetig ancora lontani dalla forma campionato. Non tutto è stato negativo, qualche indicazione positiva per Nicola c’è stata ed è da questo che occorre ripartire fin dalla prossima partita per un diverso cammino.  

Da parte dell’Empoli è stata ottenuta la massima resa con il minor sforzo, ma ha meritato il successo. Entrambe le squadre devono rivedere qualcosa per affrontare il campionato.

Nicola: “complessivamente abbiamo fatto bene. Abbiamo fatto fatica a ripartire con gli esterni che non hanno sfruttato il loro modo di essere in campo. Il trio d’attacco messo in campo per necessità (rimontare lo svantaggio) è stato pericoloso ma non tale da recuperare il risultato”.  

Empoli      2

Crotone     1

Marcatori: Bellusci 30°, Sampirisi 46°, Costa 56°,

Empoli (4-3-2-1): Skorupski, Zambelli, Mauri (Diousse), Bellusci, Maccarone (Marilungo), Saponara (Gilardino), Croce, Costa, Pucciarelli, Pasqual, Tello Munoz. All. Martusciello

Crotone (3-4-3): Cordaz, Ceccherini, Dussenne, Ferrari, Rosi (Sampirisi), Rohden, Crisetig (Nalini), Martella (Trotta), Salzano, Falcinelli, Palladino. All. Nicola

Arbitro: Paolo Valeri (Roma 2)

Coll. Preti – Bindoni

Quarto giudice: Alfonso Marrazzo (Tivoli)

Add. 1 Claudio Gavillucci – Add. 2 Gian Luca Manganiello

Ammoniti: Dussenne, Crisetig,

Espulso: Dussenne (doppia ammonizione)

Angoli: 5 a 1 per l’Empoli

Recupero: 1 e 4 minuti

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie A terza giornata, ancora una sconfitta del Crotone punito dai calci piazzati. Primi punti per l’Empoli. Rossoblù in dieci gli ultimi quindici minuti. Serie A terza giornata, ancora una sconfitta del Crotone punito dai calci piazzati. Primi punti per l’Empoli. Rossoblù in dieci gli ultimi quindici minuti. ultima modifica: 2016-09-12T23:13:37+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone