Milano, il 31 dicembre scade il contratto di sponsorizzazione per le aiuole di piazza Duomo

L’Amministrazione comunale ripropone a tutti i soggetti interessati, la possibilità di presentare una nuova proposta di sponsorizzazione che possa prevedere anche un nuovo assetto del verde delle aiuole di piazza Duomo, con la parziale o totale riqualificazione e la successiva manutenzione nel tempo, fino ad un massimo di 3 anni. L’attuale allestimento delle aiuole potrà essere mantenuto completamente o parzialmente, oppure ne potrà essere prevista una trasformazione complessiva.

Rispetto rigoroso dei seguenti parametri e vincoli

Va ricordato che l’area verde di piazza Duomo è soggetta a vincolo diretto monumentale ed è ubicata sopra il mezzanino della metropolitana, pertanto dovranno essere attentamente valutati i carichi di superficie.

Dovranno essere rispettati gli arredi e i manufatti esistenti (recinzioni, aste delle bandiere, basamenti dei lampioni, griglie di aerazione della metropolitana.

La scelta della vegetazione dovrà garantire un adeguato effetto estetico in tutte le stagioni, mantenendo l’attuale presenza di alberi da posizionare nelle strutture esistenti o in contenitori simili. Inoltre saranno preferibilmente valutate proposte progettuali che prevedono l’uso di specie erbacee perenni.

Planimetria delle aiuole

Sarà possibile disporre di un file Autocad con la planimetria delle aiuole per agevolare la redazione della proposte grafiche, inoltrando specifica richiesta all’indirizzo mail sbqv.verdesponsorizzazioni@comune.milano.it.

Le proposte potranno essere presentate nel bimestre settembre-ottobre, così da poter formalizzare il nuovo contratto di sponsorizzazione a partire dal mese di gennaio 2017.

La visibilità dello sponsor che avrà stipulato il contratto con l’Amministrazione comunale, verrà garantita attraverso il cartello previsto per le aree verdi, sul quale sarà riportato il proprio logo o marchio commerciale.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone