Supercoppa TIM 2016, la sfida tra Juventus e Milan il 23 dicembre in Quatar

Il calcio italiano fa tappa ancora una volta in Quatar. In una nota stampa la Lega Serie A e la Qatar Football Association annunciano l’accordo per disputare nella Capitale del Qatar la Supercoppa TIM 2016. La sfida tra Juventus e Milan, si terrà il prossimo 23 dicembre.

Si torna a Doha

Già nel 2014 la Supercoppa TIM si era disputata in Quatar nel segno di una “forte relazione stabilita tra il calcio italiano e quello qatariota, anche grazie alle precedenti positive esperienze in Qatar di Juventus e Milan”.

Nona volta all’estero

Il trofeo verrà assegnato fuori dall’Italia per la nona volta. In precedenza la Supercoppa TIM è stata posta alla ribalta internazionale a Washington nel 1993, a Tripoli nel 2002, a New York nel 2003, a Pechino in 3 edizioni (2009, 2011 e 2012), a Doha nel 2014 e a Shanghai nel 2015.

foto-supercoppa-tim-doha

Soddisfatto il Presidente della Lega Serie A Maurizio Beretta: “Siamo orgogliosi dell’interesse manifestato dal Qatar verso la Supercoppa TIM. Abbiamo trovato un grande partner che ha dimostrato di avere la capacità, la passione e l’ospitalità per organizzare nel miglior modo possibile una delle più importanti partite del calcio italiano“.

Sheikh Hamad bin Khalida Al Thani, Presidente della Qatar Football Association, ha dichiarato: “Il nostro forte legame con il calcio italiano è proporzionale al nostro impegno per organizzare un evento di simile portata per la famiglia del calcio mondiale. Siamo desiderosi di ospitare Juventus e Milan, due delle più conosciute squadre di calcio, e vederle competere per la Supercoppa TIM davanti a migliaia di tifosi provenienti da tutto il mondo“.

9 su 10 da parte di 34 recensori Supercoppa TIM 2016, la sfida tra Juventus e Milan il 23 dicembre in Quatar Supercoppa TIM 2016, la sfida tra Juventus e Milan il 23 dicembre in Quatar ultima modifica: 2016-09-09T10:23:51+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone

Lascia un commento