Siracusa, operazione “Quo Vado” individuati 29 dipendenti assenteisti

I “furbetti del cartellino” erano distribuiti in 4 diverse sedi. Secondo i Finanzieri, nel corso dell’orario di lavoro, facevano compere per le vie del centro di Ortigia e in centri commerciali. Secondo l’accusa facevano visite mediche in strutture sanitarie pubbliche e lavori di giardinaggio per privati.

Ex Provincia Regionale di Siracusa

Gli assenteisti, scoperti dalla Guardia di Finanza di Siracusa, sarebbero 29 dipendenti assenteisti dell’ex Provincia regionale oggi “Libero Consorzio Comunale di Siracusa“.

Le indagini hanno preso il via nel gennaio 2015 con pedinamenti e videoregistrazioni – ben 6.800 ore – e hanno dato l’opportunità di contestare il reato di truffa aggravata. Le maggiori irregolarità venivano accertate presso la sede di via Roma dove le presenze erano segnate su un registro di carta, custodito dagli stessi dipendenti.

Il procuratore Francesco Paolo Giordano ha annunciato che “i presunti dipendenti infedeli saranno deferiti all’amministrazione per i profili disciplinari, compreso il possibile licenziamento, e alla Procura della Corte dei Conti”

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Email this to someone