Riapre il teatro Eliseo dal 27 settembre al 30 ottobre: Americani

Americani è una feroce rappresentazione del mondo degli affari e dell’avida e competitiva società americana per la quale David Mamet nel 1984 ha ricevuto il Premio Pulitzer e dalla quale nel 1992 trarrà la sceneggiatura per il film diretto da James Foley con Al Pacino, Jack Lemmon, Alec Baldwin e Kevin Spacey.

 

Per risollevare l’agenzia immobiliare da una difficile situazione economica, Blake lancia una sfida a tutti i dipendenti: chi riuscirà a vendere di più avrà in premio una Cadillac, il secondo vincerà un servizio di coltelli da bistecca, per tutti gli altri licenziamento imminente. Tra i dipendenti si scatena subito l’ira e il panico.

 

È il più bel testo sulla crisi dei valori economici. Là dove la speculazione finanziaria vince sull’uomo contano solo i risultati – spiega Luca Barbareschi. I testi sono composti da una serie di botta e risposta molto rapidi, puntini sospensivi e una quantità incredibile di pause. Concentrando le nostre energie sul non detto, con gli attori abbiamo scoperto che il segreto della scrittura di Mamet è in quello che non è scritto. Tra una pausa e una mezza pausa c’è tutta la sua poetica e quando le unisci alla fine diventano musica. È come ascoltare un disco di Miles Davis.

Un vero e proprio capolavoro!

 

 

Interpreti e personaggi

Sergio Rubini                 Shelley Levene

Gianmarco Tognazzi      John Williamson

Francesco Montanari      Richard (Rick) Roma

Roberto Ciufoli              George Aaronow

Gianluca Gobbi             Dave Moss

Giuseppe Manfridi                   James (Jim) Lingk

Federico Perrotta          Baylen

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone