Domanda contributo per eventi calamitosi che hanno colpito Genova negli anni 2014 e 2015

E’ possibile presentare fino al 29 settembre 2016 la domanda per la concessione dei contributi per i danni alle abitazioni, e ai beni mobili in essi contenuti, causati dagli eventi calamitosi che hanno colpito Genova negli anni 2014 e 2015. La richiesta può essere fatta dai soggetti privati che avevano presentato in Comune la scheda di segnalazione danni della Regione (Modello “D”).

Il bando per l’accesso ai contributi

Il bando comprende le calamità naturali per le quali era stato dichiarato lo Stato di Emergenza, ossia quelle avvenute il 16-20 gennaio 2014, 9-13 ottobre 2014, 3-18 novembre 2014 e 13-14 settembre 2015. L’accesso al bando è consentito anche ai cittadini che hanno subito danni a seguito dell’evento alluvionale dell’ottobre 2014 e individuati nella DGR 225/2015, per la parte di danno non riconosciuto.

Queste, nel dettaglio, il numero di denunce presentate al Comune di Genova:
– n. 8 evento 16-20 gennaio 2014
– n. 2.661 evento 9-13 ottobre 2014
– n. 273 evento 3-18 novembre 2014
– n. 17 evento del 13-14 settembre 2015

Il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, nell’ordinanza n.376 del 16 agosto, ha definito i criteri per la determinazione e la concessione dei contributi e la documentazione necessaria per presentare la domanda che è la seguente:
All. A Domanda di contributo
All. A1 Dichiarazione sostitutiva
All. A2 Perizia asseverata
All. A3 Delega dei comproprietari
All. A4 Delega dei condomini
All. A5 rendicontazione delle spese sostenute per i beni immobili

Tutte le informazioni e i moduli necessari per ricevere i contributi sono disponibili presso gli Sportelli del Cittadino del Comune di Genova e reperibili sul sito istituzionale al link: comune.genova.it/content/bando-accesso-ai-contributi-danni-privati-eventi-alluvionali-gennaio-agosto-ottobre-novembre.

Le domande per partecipare al bando dovranno essere presentate presso gli Sportelli del Cittadino del Comune di Genova, debitamente compilate e complete della documentazione prevista, entro il 29 settembre 2016.

Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone