Rivalta di Gazzola, cadavere in un sacco sotto al ponte di Tuna con mani e piedi legati

La macabra scoperta è stata fatta sul greto del fiume Trebbia, all’altezza del ponte di Tuna di Gazzola. Per le indagini sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo investigativo di Piacenza insieme ai colleghi di Rivergaro.

Appartiene a un uomo il cadavere

Il corpo è stato ritrovato rinchiuso all’interno di un sacco di plastica. Al momento risulta ancora da identificare. Il cadavere presentava le mani e i piedi legati, ma non si tratta di un incaprettamento. La vittima aveva ancora addosso i vestiti ed era avvolta dentro due o tre sacchi neri dell’immondizia.

Potrebbe essere stato gettato, già avvolto, dal ponte stradale sottolio quale è stato rinvenuto. La morte potrebbe risalire a 4 giorni fa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Rivalta di Gazzola, cadavere in un sacco sotto al ponte di Tuna con mani e piedi legati Rivalta di Gazzola, cadavere in un sacco sotto al ponte di Tuna con mani e piedi legati ultima modifica: 2016-08-31T21:39:53+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone